Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Roberta Anau

Asini, oche e rabbini

Roberta Anau

Asini, oche e rabbini

marzo 2012, pp. 240, e-Book
ISBN: 9788866320203
Area geografica: Autori italiani
Collana: eBook
Edizione cartacea Edizione cartacea Edizione cartacea
€ 4,99
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

In un unico indimenticabile romanzo la Storia e le Storie l’Autobiografia e le Biografie la Memoria e il Presente si fondono magistralmente per dar luogo a una narrazione che avvolge il lettore da ogni parte conquistandolo con il fascino discreto dell’intelligenza dell’ironia e della satira sociale. C’è in questo libro molto della famiglia ebraica da cui l’autrice proviene e c’è molto della Ferrara in cui è cresciuta e dei terribili rintocchi di morte che il Novecento ha voluto far sentire (tanto per non sembrare diverso dai secoli precedenti) al popolo del Libro. Storia di famiglia allora? No non soltanto almeno. Perché il passato della famiglia Anau trova il suo sfondo fatale nella Storia sicché la dimensione della memoria si ramifica nella complessità del Secolo Breve per di più giocando narrativamente a rimpiattino capitolo dopo capitolo con il presente. In questo libro le parole quotidiane della lingua ebraica trovano in ogni pagina un loro modo danzante e non didascalico di affiorare alla superficie del testo segnalando i continui aggiustamenti fonetici loro occorse transitando nelle sonorità ferraresi o piemontesi. Così chi volesse leggere il libro alla stregua di un repertorio di termini ebraici potrà dirsi soddisfatto alla fine della lettura perché avrà imparato non soltanto le parole ma anche (e soprattutto) lo speciale profilo dell’ebraicità italiana che quelle parole disegnano compresi i profumi della cucina.

L'autrice

Roberta Anau
Roberta Anau nasce a Ferrara e cresce all'interno della sua piccola e antica comunità ebraica. Si laurea in lettere a Torino e dopo molti anni di insegnamento cambia completamente vita dedicandosi al recupero ambientale, agricolo e museale di un'antica miniera di ferro vicino a Ivrea.
Qui, nel 1995, all'interno dei vecchi edifici minerari di fine Ottocento, apre l'azienda agrituristica La Miniera, in cui propone una cucina di matrice e tradizione ebraica italiana, crogiolo di suggestioni europee ashkenazite e mediterranee sefardita, in sintonia con la provenienza della sua famiglia. Ha pubblicato con Elena Loewenthal Cucina ebraica (Fabbri 2000), La cucina della bibbia (Il leone verde 2002) con Daniela Messi, e Gian Burrasca: ragazzi di marzapane e cervello di crema (Il leone verde 2010).

Recensioni

Volumi correlati per appartenenza geografica

  • Giorgia Lepore

    Angelo che sei il mio custode

    2016, pp. 256, € 16,50
    Giorgia Lepore ci regala un noir denso e profondo, dove ossessioni e segreti si rivelano nei meandri dell’animo umano e nelle viscere della terra.
  • Marco Rossari

    Le cento vite di Nemesio

    2016, pp. 512, € 18,00
    Un romanzo scatenato in cui tra storia e invenzione sfilano gli amori e le passioni di tutta un’era, la Parigi bohémienne e la Germania di Weimar,...
  • Elena Ferrante

    La frantumaglia

    2016, pp. 384, € 19,00
    Questo libro ci porta nel laboratorio di Elena Ferrante, ci permette di dare uno sguardo nei cassetti da cui sono usciti i suoi primi tre romanzi...
  • Fabio Bartolomei

    La grazia del demolitore

    2016, pp. 280, € 18,00
    Il nuovo, attesissimo romanzo di Fabio Bartolomei.
  • Massimo Carlotto

    Arrivederci amore, ciao / Alla fine di un giorno noioso

    2016, pp. 336, € 9,90
    In un unico volume i due romanzi che hanno reso celebre Giorgio Pellegrini, la grande carogna del noir italiano. Con un nuovo capitolo.
  • Massimo Carlotto, Paolo Foschi, Carlo Mazza, Luca Poldelmengo, Piergiorgio Pulixi, Roberto Riccardi, Patrizia Rinaldi, Matteo Strukul, Massimo Torre

    Giochi di ruolo al Maracanã

    2016, pp. 240, € 16,00
    Nove racconti sul lato oscuro delle Olimpiadi