Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Daniele Scaglione

Centro permanenza temporaneo vista stadio

Daniele Scaglione

Centro permanenza temporaneo vista stadio

ottobre 2012, pp. 156, e-Book
ISBN: 9788866322665
Collana: eBook
€ 4,99
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

Due iraniane dirette a Lione, la giovane Sharmin e sua madre, sperimentano sulla propria pelle la reclusione in un Centro di permanenza temporanea (CPT) nei pressi di Torino. Ma Sharmin – una fanatica del calcio al pari di tantissime altre donne in Iran – vive questa drammatica situazione anche come un'opportunità: quella di conoscere il paese dei campioni del mondo e delle superstelle come Totti. Scoprirà un universo dominato da una passione che ben presto la contagerà, ma comunque molto diverso da quello che si immaginava. La storia di Sharmin si intreccia con quella di Lucia, avvocatessa interessata ai temi dell'immigrazione. Anche lei considera Torino come una tappa nel suo percorso di vita sebbene, al contrario di Sharmin, non abbia affatto chiara la sua destinazione finale.

L'autore

Daniele Scaglione
Daniele Scaglione è nato a Torino nel 1967 e nella stessa città ha sia lavorato in Fiat sia preso la laurea in Fisica. Ha passato diversi anni nel mondo delle cooperative, prima in una lavanderia industriale poi nella sede centrale di una grande organizzazione di rappresentanza imprenditoriale. Ha inoltre lavorato nel campo della formazione professionale. E’ socio di Amnesty International, della cui sezione italiana è stato presidente dal 1997 al 2001. Ha collaborato con alcuni giornali, tra cui l'inserto domenicale de Il Sole 24 Ore. Attualmente vive a Roma ma non perde occasione per tornare dalle parti della curva Maratona. E’ capo della comunicazione di ActionAid, organizzazione internazionale che lotta contro la povertà.

Ha pubblicato Istruzioni per un genocidio. Rwanda: cronache di un massacro evitabile (Ega, 2003), Baghdad, Kabul, Belgrado. La democrazia va alla guerra (AdnKronos Libri, 2003), Diritti in campo. Storie di calcio, libertà e diritti umani (Ega 2004). Tiene un blog personale, Il buco nella rete, sul sito delle Edizioni E/O.