Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Christa Wolf

In carne e ossa

Christa Wolf

In carne e ossa

dicembre 2012, pp. 149, e-Book
ISBN: 9788866322955
Collana: eBook
Edizione cartacea Edizione cartacea Edizione cartacea
€ 5,99
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

In carne e ossa è l'emozionante discesa agli inferi di un corpo malato. Una donna sta male, è portata d'urgenza in ospedale. Sembra che non sia niente di grave, invece la situazione si complica. A intervento chirurgico segue intervento chirurgico, ma il male non va via, il sistema immunitario non reagisce, le cure più avanzate servono a poco. Il corpo balza in primo piano, rivelando la sua disobbedienza, la sua autonomia. Esso assorbe e rielabora ogni cosa caoticamente, diventa un territorio sterminato e ingovernabile, apre labirinti, cunicoli e precipizi. Gli stessi confini tra dentro e fuori presto appaiono labili, se non fittizi. E la paziente, sospinta dai sogni feroci della febbre, si dibatte persa tra le illusioni del passato e il disincanto del presente. Intanto la realtà dell'ospedale con le sue terapie vanamente accanite, con le sue presenze salvifiche, si incide nell'organismo tanto quanto si sono incise le figure significative dell'infanzia e della giovinezza coi loro conflitti irresolubili, la memoria della Berlino divisa, le tensioni logoranti tra utopia e realismo politico. Carne e ossa dolenti diventano il sismografo di fallimenti e catastrofi, il teatro della guerra permanente tra individuo e società. Il male forse viene da lì, dal veleno delle aspettative deluse. La medicina, forse, è restituire alla vita la speranza. Christa Wolf, nata nel 1929, vive a Berlino. È una delle principali scrittrici contemporanee. La sua opera letteraria e saggistica è tradotta nelle principali lingue.

L'autrice

Christa Wolf
Christa Wolf (1929-2011) è una delle più significative voci della letteratura contemporanea, la sua opera letteraria e saggistica è tradotta in tutto il mondo.

«Diamo il triste annuncio della scomparsa di Christa Wolf a Berlino, all’età di 82 anni.
Christa è stata un’amica magnifica, e una scrittrice che ci ha cambiato la vita in questi ultimi trent’anni. Abbiamo mille bellissimi ricordi di lei in Germania, in Italia e altrove, le vacanze trascorse assieme anche con il marito Gerhard, le discussioni letterarie e politiche sempre appassionate, e anche le risate e i momenti conviviali. Fin da Cassandra le sue parole, i suoi sentimenti e i suoi pensieri ci hanno profondamente influenzati e trasformati e poi l’abbiamo seguita come suo editore italiano in tutto il suo coraggioso cammino.
Lascia in tutti noi un esempio di rigore, intelligenza, umanità e sensibilità insuperabili.»

—  Sandra Ozzola e Sandro Ferri

«Il nostro Paese piange la morte di Christa Wolf. La sua opera letteraria ha smosso ed entusiasmato le persone, spingendole a riflettere. Nella sua opera si ritrovano le grandi speranze e i grandi errori, le paure e i desideri di intere generazioni. Per moltissimi lettori Christa Wolf è stata più che una scrittrice. In modo quasi antiquato, e tuttavia sempre attuale, Christa Wolf ha creduto nella bontà e nella capacità di migliorarsi dell'uomo».

— Christian Wulff, Presidente della Repubblica Federale di Germania

«Nei bei libri c’è sempre qualcosa di intenso che è come se fosse fuggito via per sempre dalla persona che li ha scritti, rendendola umanamente più povera. Non è il caso di Christa Wolf. Ciò che le sue pagine consegnano ai lettori è anche ciò che ne fa una persona eccellente. Lei è i suoi libri, e i suoi libri sono lei.» [continua a leggere]

— Omaggio a Christa Wolf in occasione del suo ottantesimo compleanno. Dal testo scritto da Anita Raja e Domenico Starnone per il volume pubblicato in Germania in occasione degli ottanta anni di Christa Wolf.


Rassegna stampa essenziale in morte di Christa Wolf: Il fatto quotidiano, La Repubblica, L'Unità.