Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Sanantonio

Pesca di mortificenza

Sanantonio

Pesca di mortificenza

ottobre 2013, pp. 160, e-Book
ISBN: 9788866324270
Traduzione: Bruno Just Lazzari
Collana: eBook
Edizione cartacea Edizione cartacea Edizione cartacea
€ 4,99
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

Ostrega che partita di pesca, cuoricini miei! Anche se, in verità, la giornata è cominciata male, perché quel fottutissimo di uno zio Gustave mi ha tirato giù dall’etto (come scriverebbe Berù) un’ora prima dell’alba (pssst: se non l’ho trucidato, è solo perché ho lo spirito di famiglia molto sviluppato!). Posso comunque assicurarvi che poi è finita in gloria. Proprio così: siamo finiti sulla prima pagina di tutti i canterini nazionali, lo Ziotto e il sottoscritto, grazie al pesce grosso così che abbiamo arpionato. Grosso, ma così grosso, che avrebbe sfamato un intero convento reduce dai digiuni di quaresima. Ammesso che fosse commestibile, beninteso. O anche a patto che il suddetto convento fosse frequentato da cannibali! Perché, vedete, il pesce che abbiamo ripescato è un maccabeo, che deve essere rimasto a marinare in acqua per svariati giorni, con le zampe imbrigliate in un robusto filo di ferro. E di filo di ferro in ago di canna, anche questa volta vi sciorino papale papale, e senza aumenti di prezzo, un’avventura talmente mozzafiato che, se non vi piace, be’, non so proprio cosa farci! O, meglio, posso darvi un consiglio: andate a farvi revisionare la scatoletta cranica dal vostro macellaio di fiducia. Bye bye…

L'autore

Sanantonio
Nota dell'Editore Nel ripubblicare la serie di Sanantonio a distanza di oltre quarant’anni dalla prima edizione nei gialli Mondadori (Le inchieste del commissario Sanantonio), abbiamo cercato di seguire il criterio dell’ordine cronologico delle edizioni originali francesi (iniziate nel 1949), che è diverso dall’ordine adottato da Mondadori.
Il nostro ordine cronologico è quindi più vicino a quello originale francese. Tuttavia non abbiamo potuto attenerci completamente a quest’ultimo perché abbiamo deciso di utilizzare solamente le eccellenti traduzioni di Bruno Just Lazzari dal momento che rendono magnificamente la lingua originale e brillantissima di Sanantonio e hanno uno stile omogeneo.
Se Lazzari ha tradotto la grande maggioranza dei romanzi di Sanantonio, ne rimangono però alcuni (soprattutto tra i primi delle edizioni Mondadori) che non sono stati tradotti da lui.
Approfittiamo così di questa nota per rendere omaggio alla qualità del lavoro di editori e traduttori italiani del passato, capaci di pubblicare con rigore ed estro opere anche molto popolari come lo è stata la serie di Sanantonio che ha venduto milioni di copie.