Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Savyon Liebrecht

Un buon posto per la notte

Savyon Liebrecht

Un buon posto per la notte

gennaio 2005, pp. 288
ISBN: 9788876416606
Traduzione: Ofra Bannet, Raffaella Scardi
Area geografica: Letteratura israeliana
Collana: Dal Mondo
€ 16,00
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

Un sentimento di nostalgia per il posto in cui si è nati e per i propri affetti, dai quali si vive separati a causa di una distanza fisica o emotiva. Potrebbe essere questa la definizione più appropriata della parola “casa” in Un buon posto per la notte, l’ultimo libro di Savyon Liebrecht in cui la difficile relazione che lega i protagonisti ai luoghi in cui vivono è il filo conduttore dei sette racconti, non a caso intitolati America, Monaco, Hiroshima, Gerusalemme, Tel Aviv e Kibbutz. L’ultima storia, “Un buon posto per la notte”, è ambientata addirittura in un non-luogo, dove tutto ciò che apparteneva all’universo familiare è stato spazzato via lasciando soltanto un misterioso cumulo di macerie e una locanda abitata da superstiti che rappresentano i resti di un’umanità distrutta. Attraverso lo stile sofisticato e allo stesso tempo semplice di Savyon Liebrecht, assistiamo alla costante riflessione dei protagonisti sui propri sentimenti e pensieri, che apre la prospettiva su una realtà strana e violenta, dura e inspiegabile. La scrittrice dipinge così i grandi drammi dell’uomo: la separazione, l’infedeltà, la morte, sempre sullo sfondo di amori tormentati. La sua è una scrittura matura e vibrante, priva di orpelli stilistici. Una scrittura quindi essenziale che riesce a evocare un’autenticità di sensazioni, frutto di una caratterizzazione psicologica tratteggiata con estrema efficacia.

L'autrice

Savyon Liebrecht
Savyon Liebrecht è nata in Germania nel 1948. Vive a Tel Aviv, dove si è trasferita con la famiglia dall'infanzia. Le sue raccolte di racconti sono tutti best-sellers in patria e acclamati dalla critica internazionale. Un suo racconto è già apparso in italiano nella raccolta Rose di Israele (Edizioni e/o, 1994). Nel 1998 le Edizioni e/o hanno pubblicato il suo primo romanzo Prove d'amore, nel 2001 la raccolta di racconti Mele dal deserto, e nel 2002 Donne da un catalogo. Savyon Liebrecht è la vera rivelazione della letteratura israeliana di questi anni e rappresenta per la narrativa femminile quello che Yehoshua è per quella maschile.

Volumi correlati per appartenenza geografica

  • Benjamin Tammuz

    Requiem per Naaman

    2014, pp. 192, € 9,00
    Requiem per Naaman è la storia di quattro generazioni della famiglia Abramson. Il “fondatore” emigra in Palestina alla fine dell’Ottocento,...
  • Benjamin Tammuz

    Il frutteto

    2014, pp. 128, € 9,00
    Il frutteto, un altro magnifico romanzo dell’autore de  Il Minotauro, ancora una volta ha come scenario il Mediterraneo, spazio di sensuali...
  • Yishai Sarid

    Il poeta di Gaza

    2013, pp. 192, € 9,00
    Un giovane ufficiale dei servizi segreti israeliani del ramo antiterrorismo ottiene un incarico differente dal solito: fingendo di essere un aspirante...
  • Abraham B. Yehoshua

    Ebreo, israeliano, sionista. Concetti da precisare

    2011, pp. 112, € 8,00
    Il maggior narratore della storia e delle contraddizioni dello stato di Israele definisce una volta per tutte il significato di parole usate con colpevole...
  • Benjamin Tammuz

    Il minotauro

    2011, pp. 176, € 9,50
    Questa spy-story d’autore, pubblicata nel 1980 in Israele, fu salutata l’anno dopo da Graham Greene come il miglior romanzo tradotto dell’anno.
  • Etgar Keret

    Abram Kadabram

    2008, pp. 160, € 15,00
    Difficile spiegare lo straordinario fascino e la comicità irresistibile di questo libro che il quotidiano Yediyot Acharonot ha indicato come uno...