Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Christoph Hein

Nella sua infanzia, un giardino

Christoph Hein

Nella sua infanzia, un giardino

ottobre 2007, pp. 224
ISBN: 9788876418013
Traduzione: Maria Anna Massimello
Area geografica: Letteratura tedesca
Collana: Dal Mondo
€ 17,00
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

Quando il terrorista Oliver Zureck viene ferito a morte in uno scontro a fuoco con la polizia, scoppia uno scandalo politico. La versione ufficiale sulla sua morte - si parla di suicidio - non coincide con le dichiarazioni dei testimoni oculari.
Il padre di Oliver non ha fiducia nelle autorità e vuole a tutti i costi scoprire la verità sulla morte del figlio. Lui, un ex preside di liceo che vive, insieme alla moglie, nelle vicinanze di Wiesbaden e che non aveva mai apprezzato l'orientamento politico e le scelte di vita del figlio, vuole soltanto avere giustizia. Alla fine capirà i motivi che hanno spinto Oliver nella clandestinità e aprirà gli occhi sulla tragica verità di quel giorno funesto.
Con tono pacato e tuttavia coinvolgente Christoph Hein racconta la storia di un padre che si mette sulle tracce del figlio. Quanto più si lascerà prendere da questa ricerca, tanto più la sua vita personale cambierà e muteranno i valori a lui più sacri.
In questo romanzo Hein rivisita la vicenda drammatica di Wolfgang Grams, membro della RAF, morto nel 1993, in circostanze dubbie e mai completamente chiarite, in uno scontro a fuoco con la polizia.

L'autore

Christoph Hein
Christoph Hein è nato nel 1944 a Heizendorf – adesso in territorio polacco – ed è cresciuto in una cittadina della Sassonia. Fino al 1961 ha studiato a Berlino ovest, ma dalla costruzione del Muro è tornato a vivere a Berlino est, dove ha fatto l’operaio, il cameriere, il libraio, l’attore, il giornalista e l’assistente alla regia di Benno Besson alla Volksbühne. Dal 1967 al 1971 ha studiato filosofia a Lipsia e a Berlino, poi è stato drammaturgo – ha scritto testi teatrali per la Volksbühne – e autore di libri per ragazzi. Nel 1982 ha ricevuto il prestigioso premio letterario «Heinrich Mann». Attualmente vive a Berlino. Tra le sue opere ricordiamo L’amico estraneo, La fine di Horn, Il suonatore di tango, Esecuzione di un vitello, Fin da principio, Willenbrock Terra di conquista e Nella sua infanzia un giardino, tutte pubblicate dalle nostre Edizioni.

Recensioni

Volumi correlati per appartenenza geografica

  • Christa Wolf

    Trama d'infanzia

    2015, pp. 528, € 14,00
    «Pochi e poche raccontano in questo modo». Rossana Rossanda, L’Indice «Il nazismo è qui splendidamente narrato nei...
  • Veit Heinichen

    Danza macabra

    2015, pp. 304, € 10,00
    «Vero protagonista è quel crogiolo fertile ed esplosivo di differenze (…) che è il mondo rimasto dopo la dissoluzione dei paesi dell’Est.
  • Veit Heinichen

    Le lunghe ombre della morte

    2015, pp. 352, € 10,00
    «Come il buon vino, più il tempo passa non solo migliora, ma presenta nuove sfumature, il gusto che lascia si fa più persistente e seduttivo.
  • Christa Wolf

    Epitaffio per i vivi. La fuga

    2015, pp. 160, € 14,50
    Inedito: in modo appassionante e toccante Christa Wolf racconta di una famiglia in fuga, di una quindicenne che diventa adulta «Subito la...
  • Ulrike Edschmid

    La scomparsa di Philip S.

    2015, pp. 160, € 16,00
    Tratto da una storia vera «La sua prodigiosa densità, la sua affascinante intensità... Non sono riuscito a lasciare questo...
  • Christa Wolf

    Parla così ti vediamo

    2015, pp. 176, € 16,00
    «Christa Wolf ha conferito alla letteratura tedesca dignità e fama mondiale come pochi altri». Volker Braun In alcuni saggi,...