Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Savyon Liebrecht

La banalità dell'amore

Savyon Liebrecht

La banalità dell'amore

agosto 2010, pp. 144
ISBN: 9788876419157
Area geografica: Letteratura israeliana
Collana: Dal Mondo
Disponibile in ebook Disponibile in ebook Disponibile in ebook
€ 14,00
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

La pièce è incentrata sull’amore tra Hannah Arendt e Martin Heidegger, l’azione si svolge in due luoghi diversi, con salti di tempo e di spazio.
Il primo luogo è l’interno della baita di Raphael Mendelsohn, un caro amico (fittizio) di Hannah ai tempi dell’università, innamorato di lei ma non ricambiato. Il secondo luogo è il soggiorno dell’appartamento di New York dell’ormai anziana professoressa Hannah Arendt.
La baita di Raphael è altresì il teatro della relazione proibita fra la diciottenne Hannah, studentessa di filosofia all’università di Friburgo, e il professor Heidegger, sposato e di parecchi anni più anziano di lei. Nel soggiorno dell’appartamento di New York la professoressa Arendt, reduce da un infarto, riceve invece nel 1975 la visita di Michael Ben Shaked, giovane israeliano che si spaccia per uno studente di filosofia dell’università di Gerusalemme ma che in realtà è il figlio di Raphael Mendelsohn, venuto a cercarla dopo la morte del padre per scoprire una parte a lui ignota della sua vita. Mediante i dialoghi tra i due e i flashback del passato (gli incontri tra la giovane Hannah e il professor Heidegger nella baita di Raphael) la pièce ripercorre le tappe della storia d’amore impossibile, irrazionale e drammatica tra i due protagonisti.

L'autrice

Savyon Liebrecht
Savyon Liebrecht è nata in Germania nel 1948. Vive a Tel Aviv, dove si è trasferita con la famiglia dall'infanzia. Le sue raccolte di racconti sono tutti best-sellers in patria e acclamati dalla critica internazionale. Un suo racconto è già apparso in italiano nella raccolta Rose di Israele (Edizioni e/o, 1994). Nel 1998 le Edizioni e/o hanno pubblicato il suo primo romanzo Prove d'amore, nel 2001 la raccolta di racconti Mele dal deserto, e nel 2002 Donne da un catalogo. Savyon Liebrecht è la vera rivelazione della letteratura israeliana di questi anni e rappresenta per la narrativa femminile quello che Yehoshua è per quella maschile.

Recensioni

Volumi correlati per appartenenza geografica

  • Benjamin Tammuz

    Requiem per Naaman

    2014, pp. 192, € 9,00
    Requiem per Naaman è la storia di quattro generazioni della famiglia Abramson. Il “fondatore” emigra in Palestina alla fine dell’Ottocento,...
  • Benjamin Tammuz

    Il frutteto

    2014, pp. 128, € 9,00
    Il frutteto, un altro magnifico romanzo dell’autore de  Il Minotauro, ancora una volta ha come scenario il Mediterraneo, spazio di sensuali...
  • Yishai Sarid

    Il poeta di Gaza

    2013, pp. 192, € 9,00
    Un giovane ufficiale dei servizi segreti israeliani del ramo antiterrorismo ottiene un incarico differente dal solito: fingendo di essere un aspirante...
  • Abraham B. Yehoshua

    Ebreo, israeliano, sionista. Concetti da precisare

    2011, pp. 112, € 8,00
    Il maggior narratore della storia e delle contraddizioni dello stato di Israele definisce una volta per tutte il significato di parole usate con colpevole...
  • Benjamin Tammuz

    Il minotauro

    2011, pp. 176, € 9,50
    Questa spy-story d’autore, pubblicata nel 1980 in Israele, fu salutata l’anno dopo da Graham Greene come il miglior romanzo tradotto dell’anno.
  • Etgar Keret

    Abram Kadabram

    2008, pp. 160, € 15,00
    Difficile spiegare lo straordinario fascino e la comicità irresistibile di questo libro che il quotidiano Yediyot Acharonot ha indicato come uno...