Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Cambiare l'acqua ai fiori

Autore: Viviana Trifari
Testata: Thrillernord
Data: 21 novembre 2019
URL: http://thrillernord.it/fiori/

Come può, un romanzo che narra le vicende di una guardiana di cimitero, essere un inno alla vita?

Eppure Valérie Perrin riesce in questo miracolo, riesce a rendere leggero e brioso un luogo di morte, riesce a trasformare il cimitero in un posto pieno di vita.

La protagonista è Violette Trenet in Toussaint, (cognome che in francese indica proprio il giorno dei defunti) con una vita così difficile e piena di sacrifici, da bambina “oggetto” delle famiglie affidatarie a mamma “chioccia” e modello per la sua splendida creatura, luce dei suoi occhi: Léonine, avuta con Philippe, uno sfaticato figlio di papà, che nei primi anni le ha fatto credere che potesse essere amata e desiderata per poi tradirla con tante donne diverse e abbandonarla da un giorno all’altro senza il minimo riguardo.

Nella storia troviamo personaggi di contorno che rendono il romanzo “delicato e divertente”, pur facendo mestieri pesanti, come i becchini o i proprietari di pompe funebri.

Anche Violette è una donna piena di sorprese, sembra pacata e senza pretese invece ha “l’estate sotto l’inverno”

Un giorno nel suo cimitero arriverà Julien Seul (altro cognome che la dice lunga) a far prendere una piega diversa alla vita piena di abitudini e riti di Violette.

Da quel momento niente sarà più uguale a prima.

Non voglio dilungarmi sulla storia, perché è piena di colpi di scena e merita di essere scoperta dal lettore, inebriandolo e facendogli spuntare sul viso talvolta una lacrima, talvolta un sorriso.

Credo che sia il “mio libro” del 2019.

Leggerlo vi arricchirà e vi mancheranno Violette e i suoi personaggi una volta girata l’ultima pagina, forse vorreste passare a farle visita o forse no, visto il luogo di lavoro!