Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura francese

Morgan Sportès

Morgan Sportès

Morgan Sportès, nato ad Algeri nel 1947, è autore di una ventina di libri appartenenti a generi diversi. Dal suo primo romanzo-inchiesta sullo stesso tema trattato in Tutto e subito, ovvero L’Appât, è stato tratto l’omonimo film di B. Tavernier (L’esca, 1995).

Tutti i libri di Morgan Sportès

Ultime recensioni

  • Nel gennaio del 2006 un giovane ebreo parigino di origini marocchine cresciuto in una famiglia modesta, Ilan Halimi, viene sequestrato, seviziato, torturato e infine ucciso da una banda di balordi di banlieue. La gang (composta da ragazzi altrettanto giovani, quasi tutti immigrati...
    — Minima & Morali, 6 aprile 2013
  • Nel 1995 uscì anche in Italia, con la consueta brevissima circolazione, un film che fu, per molti spettatori, un pugno nello stomaco. Si intitolava L'esca, il regista era Bertrand Tavernier, il quale riprendeva un romanzo scritto cinque anni prima da Morgan Sportès. La vicenda...
    — Club Dante, 16 luglio 2012
  • È un po’ dura rimanere leggeri parlando di questo libro visto che sostanzialmente racconta una vicenda di disperazione così pesante che al confronto L’Odio sembra Fantasia. Ricostruendo accuratamente un fatto di cronaca nera accaduto lì qualche anno fa, Sportès ti porta...
    — Vice.com, 12 luglio 2012
  • “Nel 2006 un cittadino francese musulmano di origine ivoriana ha rapito e ucciso, in modo particolarmente atroce, un cittadino francese di religione ebraica. Ho chiamato il primo Yacef, il secondo Élie. Uno ha venticinque anni, l’altro ventitré. Ho rielaborato i fatti attraverso...
    — Lankelot, 2 luglio 2012
  • Parigi, 2006. Il 20 gennaio un ragazzo ebreo, Élie, viene rapito a scopo riscatto. Sarà tenuto prigioniero per tre settimane, rilasciato in fin di vita il 13 febbraio. Tre anni dopo si svolgerà il processo contro quella che la stampa ha denominato ‘la Gang dei Barbari’...
    — Wuz.it, 22 giugno 2012
  • Siamo a Parigi nel 2006: viene sequestrato e ucciso un ragazzo ebreo per mano di una banda di piccoli criminali di periferia. Sono arabi, di seconda generazione. Un fatto che ha fatto discutere la Francia non solo per il delitto, ma per le implicazioni che hanno scatenato un...
    — Quotidiano Nazionale, 15 giugno 2012
  • Tutto e subito racconta il sequestro e la morte di un giovane di 23 anni, rapito e torturato per tre settimane da Youssouf Fofana e dalla sua banda. Ilan Halimi era ebreo, e nella testa dei suoi torturatori questo era sinonimo di ricco. Il caso ha appassionato la Francia nell'inverno...
    — Internazionale, 12 giugno 2012
  • Morgan Sportès è uno scrittore francese, nato ad Algeri nel 1947. Ha pubblicato principalmente non fiction novel basate sulla ricostruzione di fatti di cronaca e con il suo lavoro ha ottenuto il plauso di numerosi intellettuali: da Claude Levy Strauss a Guy Debord, di cui è...
    — Rivista Studio, 7 giugno 2012
  • E’ una sorta di non-fiction novel “Tutto e subito” (edizioni e/o, collana Dal Mondo, traduzione dal francese di Federica Alba) di Morgan Sportès, romanzo rivelazione in Francia, da qualche giorno nelle librerie italiane. Il testo, ambientato nel 2006 a Parigi narra una...
    — ilmiotg.it, 4 giugno 2012
  • Dopo violenze e raggiri, la carriera criminale del musulmano Yacef culmina con il sequestro di un ragazzo ebreo, torturato a morte con la complicità di scagnozzi poco più che adolescenti. È la cronaca asciutta di un fatto realmente accaduto nella banlieu parigina nel 2006.
    — Marie Claire, 1 giugno 2012
  • Qualche anno fa un delitto terribile sconvolse la Francia: il sequestro e l'omicidio in un giovane ebreo parigino da parte di quella che i giornali chiamarono la "banda del barbari". Un gruppo di emarginati della banlieue, alcuni minorenni, cresciuti in un vuoto culturale e morale...
    — D / La Repubblica, 27 maggio 2012

Letteratura francese