Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autori italiani

Stefania Piazzino

Stefania Piazzino

Stefania Piazzino è nata negli anni Settanta sul Lago d’Orta. Ha lavorato in diversi settori, tra cui la moda, e ora si dedica alla scrittura. Appassionata di filosofia, psicologia, matematica, arte, vino e cibo, attualmente vive a Milano.

Tutti i libri di Stefania Piazzino

Ultime recensioni

  • L’uomo che credeva di essere Riemann è un affascinante romanzo d’esordio dell’autrice italiana Stefania Piazzino. La storia personale di un matematico dei giorni nostri che credere di essere il grande Riemann, autore di una celebre ipotesi-rompicapo, è avvincente...
    — Corriere del Ticino, 30 gennaio 2015
  • Nella Coscicnza di Zeno Italo Svevo immagina che il Dottor S., lo psicanalista del protagonista pubblichi il manoscritto di quest'ultimo per vendicarsi della sua decisione di abbandonare la terapia prima che essa fosse finita. Al contrario il dottor Benedetti - voce narrante...
    — Il Sole 24 ore, 11 gennaio 2015
  • Stefania Piazzino, L'uomo che credeva di essere Riemann, e/o, 15€   Un famoso matematico perde il senno e crede di essere Bernhard Riemann, che nell'Ottocento mise a punto una complessa ipotesi sui numeri primi tuttora indimostrata. Da lì parte un intreccio misterioso che...
    — Wired, 15 dicembre 2014
  • Cari amici lettori, qualcuno di voi avrà sicuramente visto il film “La sottile linea rossa” di Terrence Malick, un film di guerra ma soprattutto esistenziale in cui veniva prefigurata una linea, rossa e sottile appunto, il cui superamento significava la rinuncia alla propria...
    — Corriere del Ticino, 6 novembre 2014
  •   Fin da quando l’avvento della scienza moderna ha via via separato le discipline prettamente scientifiche da quelle letterarie e umanistiche più in generale, mettendo fine ad esempio a quel connubio insuperabile di intelletti così tipici del Rinascimento italiano, le...
    — Liberlist, 29 settembre 2014
  • Un romanzo che sta fra   psicologia e matematica. Un accostamento apparentemente insolito, ma che diventa un’alchimia molto interessante nel libro di   Stefania Pizzino intitolato   L’uomo che credeva di essere Riemann   (Edizioni e/o).
    — Panorama.it, 16 settembre 2014
  • Chiamiamolo Ernest Love, come fa per discrezione il dottor Benedetti, lo psichiatra che dovrà curarlo e che ne racconta la storia. È un matematico di fama, nemmeno quarantenne, al culmine della carriera. Un giorno, però, gli arriva una mail da un collega con la notizia che...
    — L'Espresso, 13 maggio 2014
  • 1 DAGUSTARE L’uomo che credeva di essere Riemann, Stefania Piazzino, edizioni e/o, p. 134 (15 euro) Ernest Love è un professore di matematica ed è inequivocabilmente impazzito. Perché? Be’ solo rivelarvi che la sua delicata situazione dipende da un certo Bernard...
    — Bookblister.com, 12 maggio 2014
  • “Si trattò di un lungo periodo che sovvertì profondamente il mio approccio clinico, e la mia stessa persona. Al punto tale che provo quasi nostalgia di quelle straordinarie ed estenuanti sedute, che ricordo come fossero avvenute ieri”. Scrive così, nella premessa al romanzo,...
    — Almanacco della Scienza CNR, 18 aprile 2014
  • L'incipit. Ci sono tre valide argomentazioni che mi fanno ragionevolmente supporre di non essere un matematico. La prima è che i migliori matematici sono morti prima di compiere quarant'anni. La seconda è che i veri matematici hanno scoperto almeno un teorema. La terza è che...
    — RSera, 30 marzo 2014
  • L'equivalenza tra genio e follia, o matematica e pazzia, è solo una favoletta per romantici, al più materia per un film di successo: questo sembra suggerire Stefania Piazzino, autrice de "L'uomo che credeva di essere Riemann", storia di un brillante matematico che perde la...
    — Il Fatto Quotidiano, 29 marzo 2014
  • La suspense è un meccanismo sottile, mica c’è sempre bisogno del ghigno di Hannibal Lecter (un ghigno cannibalico) per inquietare. A volte la suspense muove da impercettibili sommovimenti interiori, da minuscoli cambi di prospettiva che quasi nemmeno te ne accorgi, a metterla...
    — SoloLibri.net, 7 marzo 2014
  • [...] Un noto matematico comincia a dare segni di squilibrio quando viene a sapere che l'ipotesi di Riemann, su cui generazioni di studiosi si sono arrovellati senza risultati, è stata finalmente dimostrata. Questo evento scatena in lui uno sdoppiamento della personalità:...
    — Mardigras, 24 febbraio 2014
  • Una scrittrice piuttosto giovane ma di calibro forte, già perfettamente formata, matura, con un bell'italiano, nessun giovanilismo e molta cultura ha scritto una storia affascinante. Eccola: Ernest Love (pseudonimo di un matematico italiano) perde la testa in seguito a un pesce...
    — Il Venerdì, 21 febbraio 2014
  • Un matematico di fama mondiale comincia a dare segni di squilibrio a seguito di una notizia sconvolgente. A farlo uscire di senno è l’annuncio che la famosa ipotesi di Riemann, sulla quale generazioni di matematici si sono arrovellati, è stata finalmente dimostrata. Questo...
    — Affaritaliani.it, 15 febbraio 2014

Autori italiani