Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Michail Kuzmin

Vanja

novembre 2011, pp. 120, e-Book
ISBN: 9788866321118
Traduzione: Daniela Di Sora, Sergio Trombetta
Collana: eBook
€ 2,99
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

Quando nel 1928 Michail Kuzmin recitò per l’ultima volta in pubblico le sue poesie a Leningrado acclamato da una folla di omosessuali che gli lanciavano fiori probabilmente nella sala aleggiava come un fantasma il ricordo di quella prima storia d’amore Vanja che il poeta aveva scritto nel lontano 1906. Una classica storia d’amore: l’attrazione tra due persone la gelosia il suicidio per amore di una donna peripezie una difficile vacanza sul Volga dai Vecchi Credenti un viaggio in Italia. Un rapporto omosessuale: da un lato il raffinatissimo Strup dandy e pigmalione dall’altra Vanja giovinetto attratto dall’antichità classica dalla bellezza dall’amore e dal peccato.

L'autore

Michail Kuzmin
Mikhail Alekseevič Kuzmin (1872-1936), personaggio eclettico dal talento multiforme, fu poeta, narratore, musicista, drammaturgo, e collaborò ai balletti di Djagilev. Inizialmente vicino al simbolismo, vi si oppose fondando poi nel 1910 il «chiarismo», movimento ispirato alla cultura ellenistica e alessandrina. Aderì alla rivoluzione d'Ottobre ma poi venne messo da parte dallo stalinismo.