Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Giulia 1300 e altri miracoli

Autore: Frederika Randall
Testata: Internazionale
Data: 15 aprile 2011

Diego, 40 anni, lavora come venditore di SUV. Il posto ce l'ha; le gratificazioni, no. Muore il padre, Diego vuole cambiare aria. C'è un casale in vendita fuori Roma: una prospettiva irresistibile per "la generazione del piano B" dove il piano B è "quasi sempre un agriturismo". Arriva anche Fausto, un televenditore di orologi nonché nostalgico di destra che odia la sua "epoca cafona e viziata". E Claudio, manager di un piccolo supermercato, depresso, divorziato, e calvo. Tre uomini non più giovani, stufi della merce da vendere e di un mondo dove pur di non perdere il meraviglioso posto sanno di dover fare qualunque cosa, perché chi lavora "è un privilegiato c i privilegi si pagano". Il loro casale non si trova però nello Shangri- La bensì in Campania, in un territorio di camorra. Riusciranno i nostri antieroi a creare una piccola utopia casareccia qui? A diventare i partigiani di una sorta di resistenza (passiva) nell'Italia berlusconiana? Non vogliamo certo rivelare tutto. Ma sicuramente i tre uomini avranno bisogno di Sergio, un metalmeccanico tuttofare e comunista di altri tempi, di Abu, guerriero africano e raccoglitore di pomodori campani, e di Elisa, donna saggia che sa anche cucinare. Una favola amara, anche se speranzosa, raccontata con un sorriso.