Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Lupi di fronte al mare

Autore: Valerio Calzolaio
Testata: Il Salvagente
Data: 10 settembre 2011

Bari. Estate 2009. La sanità pugliese conosce da tempo la voragine del deficit e il bubbone del malaffare: voti di scambio e ogni genere di attività remunerativa, corrotti politici di partiti (non importa quali), avvocati potenti, malavitosi, occasionali complici. Molte strutture private sono covi di assunzioni clientelari, risanamento criminale, finanziamenti illegali. Il POSME ha 17 cliniche e 3000 dipendenti, 7 addetti per ogni posto letto, 70 nuovi giardinieri negli ultimi 4 anni. Tutte le sue linee di credito stanno per essere classificate come sofferenze, ma l’incorruttibile stimato consulente viene ucciso a botte poco prima di consegnare la relazione definitiva, l’asmatico presidente francese del consiglio di amministrazione della banca muore anche lui. Indaga il 47enne Bosdaves, comandante dei carabinieri di Carrassi, da un anno lontano dall’amata moglie Irene (e dai 2 figli), laureato brizzolato solitario depresso. Lo aiuta una brava giornalista lesbica, quasi si innamorano e ce la fa. Discreto esordio per il 55enne Carlo Mazza (“Lupi di fronte al mare”, e/o 2011, pag. 394 euro 19,50), in terza varia e prima sul protagonista. Cozze e clips.