Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La ricetta per farsi leggere? Imparare da Emilio Salgari

Autore: Camilla Madinelli
Testata: L’Arena di Verona – Bresciaoggi – Il Giornale di V
Data: 10 ottobre 2011

Emilio Salgari, lo scrittore italiano più popolare, continua a dare lezione ai narratori di oggi che vogliono farsi leggere, dall'hard boiled al thriller, Lo dice Massimo Carlotto — «mi ha insegnato che nella vita si può affrontare qualsiasi sfida» — all'incontro veronese che dà il via all'autunno letterario dedicato alle celebrazioni per il centenario della morte di Salgari (1862-1911).

Carlotto ha presentato l'ultimo romanzo Alla fine di un giorno noioso (Edizioni e/o, 2011) e in compagnia degli americani Victor Gischler e Joe R. Lansdale e del britannico Tim Willocks ha discusso con il giornalista e conduttore radiofonico Luca Crovi, di letteratura noir, pulp e di avventura. I padroni di casa dell'associazione culturale e rivista Il Corsaro Nero ha premiato i quattro scrittori per la loro capacità di mescolare noir, pulp e avventura «alla Salgari». Il consorzio pro loco Valpolicella, inoltre, capofila del Comitato Regionale istituito per le celebrazioni, ha consegnato a uno dei creatori artistici del Festival Sugarpulp di Padova, Matteo Strukul, un premio per il suo fortunato romanzo d'esordio La ballata di Mila (Edizioni e/o, 2011).