Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Un gioiello africano tutto da scoprire

Testata: Il Salvagente
Data: 9 gennaio 2012

Zimbabwe. Scene del genocidio, le brutali cicatrici del vetriolo. Lui si trasferisce da un frutteto abbandonato a un orto abbandonato, è bianco ed è catturato da tre tipacci, passa di sequestratori (neri) in sequestratori, finché non gli caricano un trabiccolo per trasportare una donna incinta attraverso gli incubi della città devastata da violenze e dolori. Ian Holding, insegnante 33enne di Harare, nel suo secondo romanzo tratta di Uomini e bestie, niente dialoghi, inizio impacciato, poi un racconto-diario crudo e desolato. Pannocchie di mais e clamori di guerra (civile). La nuova letteratura africana è tutta da scoprire.