Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Un pirata piccolo piccolo – di Amara Lakhous

Testata: LibriBlog
Data: 19 gennaio 2012

Il libro di Amara Lakhous édito da E/O, ci racconta in modo fortemente ironico le atmosfere che si respirano di questi tempi nelle società dei paesi arabi, in questa che da più parti è stata definita la “primavera dei popoli arabi”, in cui le giovani generazioni hanno deciso di rivendicare con forza pane e libertà.

E’ la storia di Hassinu, detto il pirata, un uomo di quaranta anni che vive da solo, è infatti isolato sia negli affetti che nella società in cui vive, è nato il 29 febbraio ed a seguito di questa data si ritrova a passare da trentasei a quaranta anni senza preavviso….

Il fatto di essere ancora scapolo a questa età è una condizione che la società araba non tollera perché si inizia a sospettare dell’impotenza o dell’omosessualità di un uomo.  Hassinu è un impiegato delle poste che vive in una grande città come Algeri senza avere basi economiche solide per offrire un futuro ad un eventuale moglie.

Vede il mondo fuggire via, si sente defraudato della sua vita e del suo futuro da una società dominata da parassiti e potenti senza scrupoli, pronti a succhiargli fino all’ultima stilla di vita.

Hassinu è l’emblema di quella generazione che è scesa in piazza a rivendicare la libertà e il diritto di vivere la propria vita….