Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

L'unico scrittore buono è quello morto

Autore: Marzia Fontana
Testata: Venerdì / Repubblica
Data: 3 febbraio 2012

Aforismi e brevi racconti sul mondo della letteratura e un incipit, «c’era uno scrittore», che si ripete. Fra situazioni improbabili (Tolstoj alla radio, Dante alle prese con l’editing) e nomi storpiati ma riconoscibilissimi, Rossari, scrittore e traduttore, mette a nudo miserie e nobiltà dei «colleghi» e compone un vademecumapologia della scrittura.