Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Settanta acrilico trenta lana

Autore: Damiano Iovino
Testata: Panorama
Data: 25 febbraio 2011

Fa freddo a Leeds, d'inverno. Lo senti sotto la pelle sin dall'inizio nel racconto della grigia vita di Camilla, che cambia un «vestito verde bosco» trovato in un cassonetto a Cristopher road. Frasi secche e scettiche per una storia d'amore, dove sentimenti e carne non prendono la stessa corsia. Lei s'innamora di un ragazzo cinese Wen: è lui che ha gettato il vestito nel cassonetto. Camilla va a trovarlo nel suo negozio: «Tutto il suo corpo era impegnato in un immane sforzo di invisibilità». È attratta da lui, ma alla fine farà sesso con suo fratello Jimmy. Non una sola volta. «Continuavo a spogliarlo e dopo la maglietta gli toglievo anche la pelle» su una spiaggia, nella toilette di un treno, in salotto. Jimmy la chiama «la fidanzata di mio fratello». Amore triste e presto finito. Come quello della madre di Camilla, con un epilogo imprevisto. A Cristopher road «dove non comincia mai niente. Semmai finisce».