Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Torna “Letterativo”, ciclo di incontri con scrittori che parleranno dei loro ultimi libri

Testata: Taranto Sera
Data: 12 gennaio 2012

TARANTO - Torna “Letterativo”, ciclo di incontri con scrittori che parleranno dei loro ultimi libri. Nella sede di via Cadore 11, stasera alle 19.30, appuntamento con Carlo Mazza, autore di “Lupi di fronte al mare” della Edizioni e/. Introdurrà l’autore e proporrà spunti di riflessione il caposervizio di TarantoSera e corrispondente de La Repubblica, Mario Diliberto. Il libro di Carlo Mazza è un noir mediterraneo, già definito dalla critica "Il giorno della civetta degli anni duemila”. Ambientato a Bari. La Bari emersa tristemente in questi ultimi tempi. E la Bari violenta. La violenza mafiosa che si fa essa stessa potere. Un potere criminale che cerca accordi con le classi dirigenti. Ed è questo complesso intreccio che diviene un “sistema”.

Ed il sistema educa le coscienze. Conia nuova eticità. Un’etica perversa, alla rovescia. Negativa. Nel romanzo, il malaffare non si distrugge grazie alla presenza di forze sociali. Il finale è amaro. Lupi di fronte al mare è il racconto di una città depredata e dolente ritratta con un magistrale affresco che narra di cupidigie e di solitudini. Il capitano Bosdaves, militare ironico e disincantato, al comando di una Compagnia di Carabinieri, penetra nella coltre vischiosa di un intricato sistema di interessi e complicità, che lega la malavita e la politica alla sanità privata e agli ambienti finanziari, in un grumo denso e infetto. Il presagio della tragedia, come un uccello rapace, incombe tra le pagine di un romanzo acre e vitale, attraversato da personaggi spietati e ingenui allo stesso tempo, divorati da un’avidità incontrollabile che consuma i loro destini. La vicenda e il contesto vibrano di forza emblematica: Bari si mostra quale rappresentazione di un intero Paese, segnato da un malessere che, oltrepassando tempi e luoghi, svela la sua natura esistenziale. Un romanzo sull’invincibile potere della corruzione, arginato dalla misteriosa costellazione dei sentimenti ma radicato come un’eterna condanna nello sperduto cuore degli uomini. Carlo Mazza è nato nel 1956 a Bari, dove ha sempre vissuto. “Lupi di fronte la mare” è il suo primo romanzo.