Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

"Red Dread": il fumetto di Strukul-Vitti in anteprima

Autore: Andrea Bonzi
Testata: L'Unità
Data: 8 febbraio 2012

Si chiama «Red Dread». È una killer a sangue freddo, con un passato di violenza alle spalle e un futuro altrettanto cupo davanti. Il personaggio, ideato dallo scrittore veneto Matteo Strukul ne «La ballata di Mila» sta per esordire a fumetti, per i disegni del reggiano Alessandro Vitti. Un'anteprima del lavoro che uscirà per l'etichetta Lateral Publish – fondata insieme a Elia Bonetti e Nicla Quintani – vedrà la luce alla prossima Mantovacomics, fiera del fumetto che si terrà nella città lombarda tra il 24 e il 26 febbraio prossimi e della quale lo stesso Alessandro ha illustrato il manifesto di quest'anno. L'idea su cui si basa Vitti non è quella di trasporre le vicende narrate da Strukul, piuttosto quella di «raccontare ciò che succede nella vita di Mila Zago (questo il nome "civile" della killer, ndr) tra un romanzo e l'altro. Un po' com'era Ken Parker, fumetto che io amo molto». L'obiettivo è far uscire un volume ogni sei mesi circa, considerando che ogni anno viene pubblicato un nuovo romanzo. Del fumetto, Vitti si è occupato anche dello storytelling, «con Matteo ne abbiamo discusso: è bene che ognuno faccia il proprio mestiere: lui scrive, io disegno». Ma Red Dread non è l'unico progetto a cui sta lavorando Vitti: oltre a Brendon per la Bonelli editore, Alessandro sta portando avanti una miniserie per la Marvel dedicata a Capitan America e Occhio di Falco. Due Vendicatori, protagonisti, tra l'altro, del film che uscirà a fine aprile in Italia) che non avevano mai avuto un albo in coppia, forse per i caratteri così diversi l'uno dall'altro. Ma forse, proprio questo è uno dei motivi d'interesse, oltre alla maturazione dello stile di Vitti: «Svolgendosi nel sottosuolo, l'ambientazione risulta più scura di quelle a cui sono abituato. Così sto modificando un po' anche il mio modo di disegnare. Ho ancora voglia di migliorare».