Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Gli improbabili rapitori di B.

Autore: Annamaria Barbato Ricci
Testata: L'Indro
Data: 28 febbraio 2012

Questo libro merita attenzione e lettura, per l’originalità della trama, il concatenarsi di pirotecniche trovate che non fa cadere mai il livello di attenzione, la realisticità della descrizione delle avventure di “quattro amici” (Angelo, che può qualificarsi il capataz, Filippo, Ettore e Osvaldo) che non vogliono essere ghettizzati per motivi di età, ma ritagliarsi un piccolo ruolo di protagonisti in una grande avventura, sullo sfondo del quartiere romano della Montagnola. Vogliono, infatti, rapire il premier Mr B., ma non per scopi cruenti o malvagi, bensì per costringerlo a fare un autodafé sui suoi comportamenti border line e le sue magherie normative ad personam, ivi compresi processi scapolati e giudici demonizzati. Ci riusciranno?