Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Svaniti nel Nulla

Autore: Ron Charles (The Washington Post)
Testata: Internazionale
Data: 28 febbraio 2012

Svaniti nel nulla si svolge tre anni dopo il "rapimento", o, come lo chiamano gli esperti, "un fenomeno simile a un rapimento": un giorno milioni di persone di tutto il mondo scompaiono improvvisamente. Il "rapimento" sembra un raccolto casuale: santi e peccatori, cristiani e musulmani, atei e omosessuali sono stati radunati indiscriminatamente dal Figlio di Dio. O da qualcos'altro: impossibile dirlo. I quattro cavalieri dell'Apocalisse non irrompono mai, nessuna voce di tuono arriva dall'alto, niente angeli, niente guerre nei cieli o sulla terra. Quelli che sono rimasti si chiedono cosa significa tutto ciò. È un romanzo immerso nel lutto fin dalle prime pagine. Una storia di sopravvissuti, come un racconto dell'11 settembre senza ceneri e senza nessuno da incolpare. A differenza degli altri libri di Tom Perrotta, Svaniti nel nulla non è particolarmente satirico. Ma è di certo il suo romanzo più maturo e coinvolgente, e conferma la sua evoluzione da umorista a cronista audace delle nostre angosce più profonde.