Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Fuori tempo massimo

Autore: Lilian Neuman (La Vanguardia)
Testata: Internazionale
Data: 2 marzo 2012

Carlos Zanon è un poeta che si è fatto cronista, narratore e interprete di un quartiere di Barcellona. Qui tutto è triste. Triste è il bar della Mari, che in altri tempi era circondata da lavoratori e volti familiari, e oggi deve sopportare una costellazione di drogati, sfruttatori e ragazzine perdute. E una mattina, nel suo bar, un ragazzo estrae un martello dalla borsa e colpisce in testa uno perfino peggiore di lui. Così comincia la trama di questo duro noir, raccontato a ritroso. Epi ha ucciso Tanveer all'improvviso; ma basta tornare a qualche ora prima per vedere che notte hanno passato insieme. Zanon fa parlare ciascuno con la propria voce. Ma il suo libro non è un reportage, è un violento poema con una tesa ed elaborata struttura drammatica.