Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La madre non ha sensi di colpa

Autore: Valeria Parrella
Testata: GRAZIA
Data: 22 novembre 2006

Torna la scrittura limpida, precisa, lineare, sanguigna di Elena Ferrante, acclamata autrice di L'amore molesto e I giorni dell'abbandono. E torna senza deludere, anzi, con rinnovato vigore, a raccontare in prima persona la storia di una donna ormai alle soglie dei cinquanta: da tanto tempo separata da un marito che ha fatto la carriera universitaria che avrebbe fatto anche lei, se la vita, le figlie, la complessità dell'animo femminile non l'avessero portata a "ripiegare" sull'insegnamento. Le figlie ormai ventenni raggiungono il padre a Toronto, e la protagonista di colpo si sente padrona della sua vita e senza sensi di colpa per esserlo. Allora decide di viaggiare, di andare su una spiaggia del Sud Italia, e inizia da lì, al riparo dall'ombrellone, un'osservazione su se stessa e sugli altri. La vicinanza con un nucleo famigliare partenopeo, articolato e rumoroso, la presenza di una bellissima giovane madre che proietta la sua maternità sulla figlia e anche tutt'intorno, la portano a ricordare la propria madre e il proprio ruolo di madre. Con cinismo, disincanto e amore enorme Elena Ferrante costruisce un nuovo capolavoro fattio di carne e di sangue