Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La ballata di Mila, un romanzo pulp-noir in cui è presente la criminalità organizzata

Autore: Luigi Allegretti
Testata: Mauxa
Data: 9 maggio 2012

Due gang di criminali, si contendono il territorio veneto: quella dei Pugnali Parlanti, affiliata alle triadi cinesi, e una cosca locale che fa capo al sanguinario Rossano Pagnan.

In mezzo a tutto questo, una donna spietata e pronta a sparigliare le carte. Abbandonata dalla madre, violentata da una banda che le ha massacrato il padre, Mila Zago è una killer a sangue freddo, un’assassina definitiva.

Cresciuta dal nonno sull’altopiano dei Sette Comuni secondo i codici di un’educazione marziale, è tornata dal passato per attuare una vendetta esemplare.

Per far questo, nella più classica delle tradizioni, metterà cinesi contro veneti, in un doppio gioco che ricorda un classico del cinema come 'Per un pugno di dollari'.

'La ballata di Mila' indaga con attenzione il fenomeno della mafia cinese al Nordest e lancia nel mondo editoriale un nuovo personaggio femminile, formidabile e dirompente, che spezza le consuete geometrie narrative: Mila Zago aka Red Dread.