Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Alla fine di un giorno noioso

Autore: Diego
Testata: Thriller Pages
Data: 23 maggio 2011

Giorgio Pellegrini è un vero bastardo! E' uno sfruttatore, un assassino, un sadico e con le donne, per le sue donne, non ha alcuna pietà! Dopo undici anni di una vita normale a capo di un famoso bar chiamato la Nena, meta mondana per politici e gente per bene, Pellegrini viene truffato dal suo amico e cliente di punta del locale,l' onorevole Brianese, avvocato che 11 anni prima gli aveva ripulito completamente la fedina penale restituendogli una vita nuova. In questi undici anni per Brianese ha fatto di tutto per assicurargli privacy ed escort di lusso sicure per evitare all'onorevole spiacevoli sorprese nel mondo del gossip con spiacevoli conseguenze per la sua posizione politica, e organizzato feste e festini per tutto lo staff del partito. Tanto è la fiducia reciproca, che Giorgio affida sempre tutti i suoi risparmi, che non sono pochi, all'avvocato, ma nell'ultimo affare Brianese perde tutto. Pellegrini però sente di essere stato raggirato e da qui, per riavere indietro i suoi soldi non si ferma davanti a niente, tradendo, uccidendo e torturando chiunque rappresenti per lui un'ostacolo o possa dargli un'informazione importante dando inizio al crimine creativo. Unica droga in grado di calmarlo, sono le sue donne, Martina la moglie ufficiale, Gemma la migliore amica della moglie imposta da Giorgio e Nicoletta, socia nell'affare escort, che ogni tanto gli fa qualche servizietto orale.

Un libro per me bellissimo, che tiene un ritmo alto tenendo incollato il lettore alle pagine, raccontando una storia di attualità e soprattutto molto vera e nera, senza un barlume di speranza. Storie d'Italia, politici corrotti e puttanieri, mafia, criminali senza pietà come Giorgio Pellegrini.
Come ha detto l'autore del libro Massimo Carlotto alla fiera di Torino, la criminalità, quella vera, parte dalle alte sfere della politica.......e dopo aver letto questo libro, come non dargli ragione!