Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

ITALIA 2023, “SINISTRI”: LA FANTAPOLITICA CHE FA PAURA

Testata: 9colonne
Data: 28 maggio 2012

Anno 2023. Terza Repubblica. L’Italia è un paese guidato dal trasversale Partito della Felicità e dal dogma della pace sociale ad ogni costo. Un paese in cui le opposizioni sono al bando e “allarme” è l'unica parola d'ordine. Un paese riempito di negozi take-away in cui trovare psicofarmaci, sesso virtuale e lifting a buon mercato. Mentre la società civile e la pubblica opinione vacillano, un movimento terroristico riemerso dal passato, che si richiama a un gruppo di folli sovversivi mette a dura prova la macchina repressiva dello stato. Tutto ruota attorno a un enigmatico plico di racconti lasciato sulla scrivania del capo della polizia: è la sfida allo stato, una minaccia mortale al potere. Un romanzo, dieci racconti e un metaforico viaggio a ritroso nella storia del novecento italiano, per scoprire che le risposte sul nostro futuro si celano nelle ombre del nostro passato. È questo il plot di “Sinistri” (E/O; euro 15; pp. 224), scritto da Tersite Rossi, classe 1978, che ha esordito con Pendragon con il romanzo d’inchiesta “È già sera, tutto è finito”. (Naf)