Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

LuccaLibri, la cultura come scoperta

Autore: Diana Rossi
Testata: La Gazzetta di Lucca
Data: 4 giugno 2012

La rassegna-evento avrà inizio il 7 giugno con la presentazione del volume di Carlo A. Martigli L'eretico, edizione Longanesi. Caratterizzato da numerosi colpi di scena ed ambientato nell'epoca di Papa Borgia, è decisamente un romanzo d'appendice colto. Questa nuova fatica letteraria dell'autore era particolarmente attesa, all'indomani del successo del precedente "999 l'ultimo custode".
A seguire, il 13 giugno, vi sarà la presentazione di La notte segreta alle mie spalle, edizione e/o, dello scrittore e sceneggiatore televisivo Giampaolo Simi. Nei suoi scritti viene affrontata la natura del male insidiato nel quadro della vita quotidiana. Questa volta il protagonista del romanzo è un marito, padre e lavoratore perfetto, ma che nasconde, in di sé, un'essenza pericolosa e torbida. I due libri saranno presentati dallo scrittore Luciano Luciani.
Il 28 giugno sarà la volta di Francesco Fioretti con il suo Il quadro segreto di Caravaggio edizione Newton Compton. Ambientato nel periodo della Controriforma, tratta le vicende del pittore Caravaggio e del mistero che circonda la morte di una delle modelle utilizzate come soggetto per i suoi dipinti. Fioretti, autore del grande successo "Il libro segreto di Dante", nell'opera affronta luci ed ombre nella Roma del 1604.
Infine nella giornata del 20 giugno, LuccaLibri, volendo impegnarsi nel "mantenere il legame col territorio", accoglierà il giovane autore lucchese Michele Citarella, con la sua opera Storia delle linee ferroviarie lucchesi edizione Pezzini. Un libro che racconta delle linee ferroviarie lucchesi, già descritte in vari libri, i quali, però, oggi non sono più facilmente reperibili.
Tutte le presentazioni avranno inizio alle ore 18, presso la libreria di Corso Garibaldi.
 
La precedente rassegna "Primavera in libreria", organizzata da Lucca Libri, ha riscosso un discreto successo di pubblico, pure se tenutasi nel periodo di campagna elettorale, che ha coinvolto totalmente la città. Molto del successo è dovuto, secondo Talitha, all'atmosfera che si respira nell'ambiente della libreria. Le presentazioni librarie, infatti, sono organizzate in modo da superare i formalismi, "Perché aperte a tutti" spiega la titolare "indipendentemente dalla conoscenza diretta dell'autore. Questo permette di entrare in contatto con gli scrittori e con nuovi volumi, rendendo possibile una completa fruizione culturale".