Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Da Boston a Napoli, l'estate è in giallo

Autore: Anna Petrazzuolo
Testata: Il Denaro
Data: 28 giugno 2012

I libri più venduti in Campania in questa settimana (sondaggio svolto alla Feltrinelli di piazza dei Martiri, alla Fnac del Vomero e alla Libreria Guida Portalba) vede ai primi posti Tre, numero imperfetto di Patrizia Rinaldi e L’ultimo giorno di Glenn Cooper.

Non è un fascicolo come gli altri quello che compare sulla scrivania del commissario Martusciello: il corpo senza vita del cantante Gennaro Mangiavento viene trovato allo stadio San Paolo di Napoli; il cadavere di una donna misteriosa al Bentegodi di Verona. Entrambe le vittime sono composte in posizione fetale. La polizia brancola nel buio, ma non la sovrintendente Bianca Occhiuzzi: bellissima, non vedente, costretta dall’oscurità che l’avvolge a percepire con gli altri sensi ciò che la circonda e i tremiti degli uomini. Sarà lei, questa volta, a prendere per mano Martusciello e a guidarlo col suo intuito sensuale negli anfratti della mente dell’assassino. Una scrittura trasgressiva, allusiva, densa di misteri e doppi sensi, con una musicalità esotica, quasi esoterica.

A Boston, Cyrus O’Malley è alle prese con l’indagine più complessa che abbia mai dovuto affrontare. Sconvolto e preoccupato, il detective dell’FBI studia a una a una le foto delle vittime cercando di capire perché, dopo averle strangolate, il serial killer abbia praticato loro un minuscolo foro alla base del cranio. Londra, 1988.
Il giovane Alex Weller, in estasi, osserva il fiume di luce che gli scorre davanti: sull’altra sponda vede suo padre, che lo esorta a raggiungerlo. Ma Alex non riesce a muoversi e, d’improvviso, si ritrova imprigionato tra le lamiere sul luogo del terribile incidente d’auto che ha causato la morte dei genitori.
Da quel momento, il ragazzo avrà un solo obiettivo: rivivere quell’esperienza. E non importa se, per farlo, sarà costretto a uccidere.