Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Vita segreta di Maria Capasso

Autore: Boris Stoinich
Testata: Wuz
Data: 18 settembre 2012

Maria vive a Napoli, è una bella donna di 37 anni, ha tre giovani figli ed è sposata con Antonio.
Lavora part-time come estetista mentre il marito fa l’operaio: le entrate mensili della famiglia sono esigue e le difficoltà economiche si susseguono, nonostante questo l’ambiente familiare è unito ed equilibrato, apparentemente difeso dalle influenze esterne e protettivo nei confronti dei figli che si preparano a crescere.
D’improvviso, però, irrompe la tragedia: Antonio si ammala di cancro e di lì a poco muore.
Subito si presentano per Maria e i suoi figli scenari di povertà e miseria, eppure la donna reagisce immediatamente, è dotata degli “anticorpi sociali” adatti ad affrontare la nuova realtà che le si prospetta: infatti durante l’agonia del marito già frequenta Gennaro, proprietario di un autosalone, uomo galante e facoltoso.
I due stanno ormai assieme, eppure il corteggiamento di Gennaro sembra non terminare mai: le elargisce regali di lusso, le affida una casa in affitto a prezzo stracciato e infine la coinvolge negli affari poco puliti nei quali è implicato.
Vita segreta di Maria Capasso, storia di un’iniziazione al crimine e alla ferocia, è un romanzo che racconta di una discesa etica affrontabile unicamente da chi è tanto abile nel liberarsi dagli scrupoli e dai sensi di colpa quanto energico nel rivendicare il giusto trattamento per sé e per i propri cari.
Maria è proprio così: più i suoi reati si aggravano, più la sua morale diviene personale, familiare.
Nel suo percorso si misura con personaggi pericolosi ed ambigui grazie ai quali compie una fulminante escalation al crimine turbata da pochi e sterili ripensamenti.
Maria conosce già il linguaggio e i mezzi tipici dello spietato ambiente in cui si ritrova a lottare e le è sufficiente un singolo evento come la morte del marito per liberarla dalle inibizioni, innescando la sua ambizione di potere e di controllo.
Vita segreta di Maria Capasso è un testo dotato delle qualità dei migliori thriller: contraddistinto da una suspense in crescendo, ispira al lettore il desiderio di conoscere il destino della protagonista, legato a  scelte sempre più estreme.
Ѐ un romanzo ricco di interesse sociologico, scritto con una prosa lucida e scorrevole e dotato di dialoghi serrati e brillanti.
Sono forse deboli, anche se non pregiudicanti il valore di un’opera che si propone soprattutto di intrattenere il lettore, i momenti di approfondimento psicologico della protagonista, che avrebbero forse reso più comprensibili e affascinanti i motivi delle sue scelte di vita.