Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

L'isola del tesoro!!!

Autore: Kristi Lanier
Testata: Internazionale (The Washington Post)
Data: 28 settembre 2012

In L’isola del tesoro!!!, primo romanzo comico di Sara Levine, una donna di 25 anni che fa di tutto per sfuggire alla realtà, sviluppa un’assurda ossessione per il classico di avventure per ragazzi di Robert Louis Stevenson. Il risultato è una storia amaramente divertente sulle ambizioni fuorviate nel mondo moderno. L’eroina senza nome di Levine si barcamena tra lavoretti modesti fin dall’università. Mentre lavora in una pet library comincia a leggere L’isola del tesoro. Ispirata dall’avventura, decide di mettere fine alla sua condizione attuale e di vivere secondo quelli che chiama i “valori fondamentali” di Stevenson: audacia, risolutezza, indipendenza e “battersi la grancassa”.

Se non che, la nostra eroina è una narcisista immatura che scambia l’audacia con l’egoismo, la risolutezza con l’insensibilità e l’indipendenza con il furto. L’unica cosa che le riesce bene è “battersi la grancassa”. Naturalmente, questa combinazione di megalomania e desiderio di una vita migliore spazza via la famiglia, gli amici e tutte le pretese di sanità mentale. Quella che segue è una serie di disavventure nate dal fatto che la protagonista applica i valori fondamentali a tutti tranne che a se stessa. Tutte le dispute comiche sul romanzo di Stevenson e sui “valori fondamentali” sarebbero divertenti se l’eroina non fosse così maleducata, egocentrica, maligna e insensibile ai sentimenti degli altri. Se fosse un pirata, la spingeremmo sul trampolino per gettarla in mare e sbarazzarci di lei.