Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

D'estate i gatti si annoiano

Autore: Valerio Calzolaio
Testata: Milanonera
Data: 13 novembre 2012

Perpignan. Estate 2005. L’ispettore Gilles Sebag (40), nato a Versailles e cresciuto a Parigi, occhi neri e bocca fragile, sensibile e perspicace, non credente, ama molto la moglie bella professoressa 38enne Claire (occhi verdi e naso fino, mai tradita in 18 anni) e i figli Leo (15) e Severine (13). Per loro era andato anche part-time e la carriera ne aveva risentito. Ora è stato trasferito nella piana del Roussillon, Sud-Ovest della Francia. Ci sono tre crimini verso ragazze olandesi (un omicidio, un sequestro, un tentato rapimento), potrebbero essere collegati. Lui non lo crede. C’è qualcuno che lo sta sfidando, nessuno capisce il perché. Poi scopre che la moglie ha un amante, non sa se vuole approfondire come e perché, lei parte per la crociera, lui decide che conta altro che il tradimento, continua ad amarla e scopre dinamiche e autori di tutti i crimini. Lei torna e si amano ancora, gli assassini la fanno finita. Grazioso l’esordio nel giallo d’amore del giornalista viaggiatore 49enne Philippe Georget (“D’estate i gatti si annoiano”, e/o 2012, pag. 427 euro 15; orig. 2011, trad. Silvia Manfredo), in terza fissa. Panini e silenzi.