Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La fantapolitica spiegata in dieci racconti

Testata: La Provincia di Cremona
Data: 4 dicembre 2012

CASALMAGGIORE—In una conversazione aperta condotta da Giancarlo Roseghini, nella biblioteca civica 'Anton Enrico Mortara' è stato presentato l'ultimo libro di Tersite Rossi, ossìa il collettivo di scrittori formato da Mattia Maistri e Marco Niro, entrambi classe 1978, rispettivamente insegnante e giornalista. Il nuovo lavoro, un giallo fantapolitico, si intitola 'Sinistri' ed è pubblicato dalle Edizioni E/O nell'ambito di una collana curata da Massimo Carlotto, la 'Collezione Sabot/Age'. Lo slogan che accompagna la pubblicazione è 'il vostro futuro non è mai stato così sinistro'. «Il volume — spiega Roseghini— si articola in dieci racconti ed esce a distanza di due anni da 'E' già sera, tutto è finito', il romanzo-inchiesta sulle bombe del '92-'93. In questo caso il testo si dipana in diverse direzioni. Al centro appare, da parte degli autori, la volontà di contrastare ogni forma di violenza che possa essere incarnata da un potere oppressivo e l'intento di denunciare la mercificazione del sesso». Nel testo, proiettato dal 2015 in avanti, si parla della comparsa del Partito 'tecnocratico' della Felicità e dell'azione di opposizione mossa dal Movimento Antieroico. Tersite Rossi, come si legge nell'autopresentazione del sito www.tersiterossi.it, «ama considerarsi l'erede contemporaneo del Tersite omerico, un antieroe che sfidò l'ipocrisia del poterema finì bastonato e deriso. A guardare bene, dentro di lui convivono due anime distinte: quella del professore e quella del giornalista. Entrambe, però, gli stanno un po' strette». (d.baz.)