Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Intrigo d'amore

Autore: Francesca Frediani
Testata: D / La Repubblica
Data: 26 gennaio 2013

«Una vecchia storia intrappolata in una città, che si apre verso altre storie. In quegli anni tutto era diverso e io ero un'altra persona». C'è, in questa frase, la poetica dello scrittore 47enne colombiano Santiago Gamboa: le città come potentissimi generatori di storie, e il tono nostalgico di chi è nato e vissuto per raccontarle. Siamo in una Bangkok umida e molto letteraria, dove il console colombiano a New Delhi è stato distaccato per seguire il caso di un giovane connazionale che rischia la pena capitale per droga: «Non crederà che questo sia Fuga di mezzanotte, lo avverte il procuratore incaricato. «Questo non è un noir». È invece il racconto d'un amore estremo tra fratelli, «impossibile ma non incestuoso», precisa l'autore: Manuel Manrique, laureato in filosofia, writer che esorcizza le sue fragilità sui muri con lo spray («Lì risplendevano i miei vulcani e le mie isole, i serpenti di fuoco e i dinosauri, tutto quello che sentivo nelle mie viscere e nella mia anima») e la sorella Juana, che è diventata escort al seguito di un'ex miss Colombia per aiutarlo a fuggire dalla soffocante Bogotà di Uribe, ma è scomparsa a Tokyo, e lui si è fatto beccare con le pasticche in valigia pur di ritrovarla. Sono i due fratelli a narrare la loro storia al console, che poi è lo scrittore, e lui a noi, in un romanzo ipnotico e avvincente.