Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Delivery. Coca a domicilio.

Autore: Johnny Tagliaferri
Testata: Diario
Data: 22 giugno 2007

L'orologio del videoregistratore segna le dieci e zero zero AM. Si sveglia, va in bagno, apre la doccia e quando esce l'acqua calda si lava. Poi scalda un po' di caffé, si veste e va alla rosticceria. Anche oggi ci sono consegne a domicilio da fare: empandas. E coca. Martìn, ventenne di Buenos Aires, è diventato da poco un corriere della droga. Un lavoro deprimente e senza prospettive e la tentazione di guadagni facili lo hanno condotto fino al Tano. Le giornate trascorrono monotone tra casa, lavoro (e lavoretti), birre con l'amico Negro e sesso con le ragazze cha rimorchia. Col padre i rapporti sono tesi, la madre è un vuoto che assilla i suoi pensieri. Solo Romina lo fa star bene. E' l'ex ragazza di Flavio, del quale ha preso il posto nell'organizzazione da quando è finito all'ospedale dopo un feroce pestaggio e per disintossicarsi.

Tutto fila liscio, il ragazzo sa il fatto suo e in breve tempo racimola un gruzzoletto. I lavoretti però si fanno più "grossi" e rischiosi. E il boss e i suoi scagnozzi non sono più così simpatici come sembrava: ora fanno paura. Romi, oltretutto, ha scoperto la sua doppia vita e potrebbe perdela per sempre. E' il momento di dare un taglio, di mollare. Resta da portare a termine un ultimo incarico, il più pericoloso. Poi basta. Basta beeper, basta consegne. E vaffanculo coca. L'unica cosa che conta è lei. E fra poco la rivedrà. Il romanzo d'esordio dell'autore trentenne è un bildungsroman dal ritmo incalzante. Tra empanadas, droga, amicizia e amore.