Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Tutte le detective della Scoppettone

Autore: Silvana Mazzocchi
Testata: La Repubblica - Almanacco dei Libri
Data: 3 giugno 2006

Ci vuole coraggio per cambiare pelle a una serie fortunata che garantisce da anni sostanziosi diritti d’autore e indiscussa popolarità. Sandra Scoppettone, la scrittrice italoamericana che ha inventato Lauren Laurano, la celebre detective privata gay protagonista di numerosi romanzi ambientati nel cuore di New York, questo coraggio l’ha avuto e, improvvisamente, ha cambiato peronaggio chiave e location ai suoi gialli.

Così, in Cattivo sangue l’investigatrice non è più Lauren (il personaggio modellato a immagine e somiglianza di se stessa e della sua giovanissima partner) ma Lucia Dove, sceriffo della Contea e bella donna eterosessuale che vive e lavora non più nella Grande Mela bensì nel profondo Sud degli Usa, a Jefferson, Virginia.

La poliziotta, che ha avuto una figlia ragazzina rapita e uccisa, indaga sul misterioso omicidio di una sedicenne, assassinata con modalità da serial killer e, mentre lavora alla soluzione dell’intricato caso, s’innamora (ricambiata) del suo sottoposto, un aitante agente con moglie e figli.

L’esito della storia, come sempre ben costruita e di fluida lettura, non si dice. Mentre non si sa se l’esistenza letteraria di Lucia Dove avrà un seguito. Per ora Sandra Scoppettone preferisce rinnovarsi ancora una volta e l’ultimo romanzo uscito negli Usa lancia una terza figura di detective donna, Faye Quick, una ex dattilografa trasformata in investigatrice nella New York degli anni Quaranta. Con Faye protagonista Scoppettone sta già scrivendo un secondo libro e ambedue usciranno presto in Italia per le edizioni e/o.

Rammarico temporaneo per Lucia Dove, in Cattivo Sangue si dimostra simpatica e un ottimo detective. Del resto Sandra Scoppettone, femminista e versatile, ai cambiamenti è abituata: quando cominciò a scivere, a 18 anni, pubblicò storie per adolescenti. In seguito, preferì i gialli e prese a firmarli con un nome maschile. E solo con il successo tornò a essere Sandra Scoppettone.