Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Sinistri - Tersite Rossi

Autore: Cristina Aicardi
Testata: OraSenzaOmbra
Data: 2 maggio 2013

Un libro decisamente originale sia per la struttura narrativa che per la trama, che è impegnativa e anche un poco ostica per chi come me non è avvezza al genere. Molti i rimandi alla storia, alcuni meno evidenti di altri, presuppongono una lettura attenta e appassionata, che potrebbe scoraggiare chi non fa della politica o della fantapolitica il suo genere preferito. Due diverse storie che si incrociano in un futuro molto prossimo, affondando però le radici nel presente. Del futuro viene data una visione desolante e angosciosa, dove l'unica alternativa al fallimento storico pare essere la ribellione per un futuro migliore.
Una lettura decisamente diversa dalle altre, che merita un pubblico all'altezza.


Trama:
Un giallo fantapolitico sull'Italia di domani (e anche di ieri). Italia, anno 2023. Terza Repubblica. Un Paese guidato dal trasversale Partito della Felicità e dal dogma della pace sociale ad ogni costo. Un Paese in cui le opposizioni sono al bando e "allarme" è l'unica parola d'ordine. Un Paese riempito di negozi take-away in cui trovare psicofarmaci, sesso virtuale e lifting a buon mercato. Un movimento terroristico riemerso dal passato, che si richiama a un gruppo di folli sovversivi, la Banda dei Nove, e a un leader senza volto, Adelos. Una ragazza disposta a tutto pur di rinnegare le proprie origini. Un traditore pronto ad aiutarla. Un omicidio inquietante. E un enigmatico plico di racconti finito sulla scrivania del capo della Polizia, a lanciare la sua sfida, mortale, al potere. Un romanzo, dieci racconti e un metaforico viaggio a ritroso nella storia del Novecento italiano. Per scoprire che le risposte sul prossimo futuro sono già nascoste nei simboli del nostro passato.