Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

L’ultimo libro di Strukul all’ExMe

Autore: Giuseppe Pulina
Testata: La Nuova Sardegna
Data: 8 giugno 2013

TEMPIO. Sarà presentato questo pomeriggio, a partire dalle ore 19, nei locali dell’ExMe, a cura dalla libreria Max 88 e dell'associazione Carta Dannata, l’ultimo romanzo dello scrittore padovano Matteo Strukul. Una storia che sembra scaraventata nel mondo della fiction letteraria dalla più tragica attualità di strada. L’ultimo romanzo di Strukul parla, infatti, di un brutale femminicidio di cui cercherà di venire a capo Mila Zago, la bounty hunter che sta trovando una sua ideale collocazione anche nei fumetti seriali.
Nella “Regina Nera”, edito come il romanzo d’esordio da E/O, Strukul mette Mila Zago sulle tracce dei responsabili dell’uccisione di una donna il cui cadavere è stato sfregiato con l’asportazione degli occhi. Ne scaturisce un’indagine che apre una voragine di fatti incrociati, che coinvolgono anche nomi dell’alta politica nazionale.
Sette sataniche e politici corrotti fanno da scenario ad una storia che sembra proiettarsi oltre le vicende raccontate, che possono essere lo specchio di un mondo non poi così lontano da quello evocato con gli strumenti narrativi della fiction.
Scoperto come scrittore noir da Massimo Carlotto, Matteo Strukul ha alle spalle un’intensa attività intellettuale. Autore di saggi musicali su Massimo Bubola e Massimo Priviero, è direttore artistico dello Sugarpulp Festival, convention padovana dedicata alla letteratura e al fumetto pulp-noir.
Strukul dirige anche Revolver, il nuovo marchio editoriale delle Edizioni BD. Nel 2012 ha vinto il Premio Leone di Narnia, assegnato alla sua eroina Mila come miglior fumetto seriale italiano. A riprova del fatto che il noir è genere che ben si associa alle più diverse espressioni narrative.