Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Dalla parte di Mozart

Autore: Fabio Gambaro
Testata: D / La Repubblica
Data: 15 giugno 2013

Alla violenza e al male si può resistere In tanti modi. Anche con la musica. Austria 1939, subito dopo l'Anschluss. Otto J. Stainer, un anziano critico musicale ebreo, vive in un sanatorio di Salisburgo, da dove, sfinito dalla tubercolosi, guarda con distacco la realtà e assiste impotente alla guerra scatenata da Hitler. Per fuggire al fragore delle armi e alla follia dissonante del mondo, non gli resta che il rifugio nella musica classica, forma suprema di un'arte e di un'armonia perdute. Quando però la protervia nazista cerca d'intervenire sul programma del celebre festival musicale della città per farne un strumento di propaganda del regime, l'anziano critico decide di "salvare Mozart". E insieme all'onore del grande compositore, anche la propria dignità. Nonostante le forze lo stiano ormai abbandonando, con un intelligente sotterfugio riuscirà a ridicolizzare i nazisti. Costruito in forma di diario, Salvare Mozart è l'ottimo romanzo d'esordio di Raphaël Jerusalmy, un libraio antiquario con un passato nei servizi segreti israeliani. Con precisione e sensibilità, mette in scena la malattia, la solitudine, il disincanto di un uomo sconfitto, ma anche il suo riscatto.