Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Elisabetta Bucciarelli: La movimentata estate dell'ispettrice Vergani

Testata: Corriere Nazionale
Data: 30 agosto 2013

Che sia un noir non c'è dubbio, ma i noir di Elisabetta Bucciarelli vanno al di là. L'indagine, più che giudiziaria, è un viaggio nell'anima dei personaggi, in storie di vite lontane che riescono ad avvicinarsi, di confronti tra mondi diversi. E poi ancora una volta c'è la denuncia che Bucciarelli lascia, sia pure con la chiarezza esplicita che la contraddistingue, affiorare tra le righe di una scrittura sempre più matura nella sua fluidità. "Dritto al cuore" (ed. E/O) è una storia ambientata in Val d'Aosta dove l'ispettrice Maria Dolores Vergani, protagonista di altri romanzi ( "Io ti perdono", "Ti voglio credere", "Dalla parte del torto") - profittando di un periodo di aspettativa - sceglie di soggiornare perchè è un luogo della sua infanzia. Ancora una volta, come per "Corpi di scarto" (anche questo da leggere), Bucciarelli sceglie come protagonisti della storia due adolescenti, diversi, tuttavia con i loro dolori, il proprio vissuto che in un contesto dove a comandareè solo la natura si scontrano per poi ritrovarsi intorno ai valori semplici dell'esistenza. Riti, parole, oggetti di una civiltà che sembra lontana anni luce dalle grandi metropoli, fanno da sfondo alla vicenda. Sarà il cadavere di una donna senza testa ritrovato in un cunicolo a turbare la pace della comunità alpina. Ma il male può annidarsi ovunque anche nello stupefacente paesaggio valdostano.Per questo l'ispettriceVergani, suo malgrado,si ritrova, anche se da esterna, a coordinare l'indagine con la professionalitàche la contraddistingue. Maria Dolores è una donna sola, che sta cercando un pezzo di se stessa in un luogo per lei simbolico. E' a una tappa di un viaggio interiore che si interrompe di fronte a un evento criminale che però diviene per lei l'occasione per confrontarsi in maniera diversa anchecon i colleghi. Altro aspetto del romanzo è il messaggio ecologico, che l'autricenontrascuramainelle sue opere. "Dritto al cuore" è uno di quei libri che non solo cattura,ma che lascia al lettore il gusto della scoperta. Ancora una volta l'obiettivo raggiunto da questa straordinaria narratrice è stato quello di guardarein faccia la realtà del nostro tempo.