Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Quando le amiche crescono

Autore: Gianluca Viscogliosi
Testata: Almanacco della Scienza - CNR
Data: 27 novembre 2013

Dopo i successi dei primi due episodi, Elena Ferrante torna nelle librerie con l’ultimo capitolo della trilogia 'L’amica geniale’, dal titolo 'Storia di chi fugge e di chi resta’. Ritroviamo entrambe le protagoniste, Elena detta Lenù e Lila. Le due ragazze hanno ormai poche occasioni d'incontro e in quei rari momenti si alternano dimostrazioni di affetto, segno dell'antica amicizia, e attimi di attrito dovuti al differente percorso di maturazione compiuto.

In seguito ai fruttuosi studi alla Normale di Pisa, Elena pubblica il suo primo libro riscuotendo successo e appropriandosi di una sicurezza mai avuta prima, anche grazie al matrimonio con Pietro, professore universitario di latino a soli venticinque anni. La sua voglia di essere al passo con i tempi cozza però con l’ambiente che la circonda e che ormai le sta stretto: prima di tutto la madre, interessata solo al denaro e al buon nome della famiglia.

L’attenzione si sposta poi su Lila, sulla sua difficoltà di trovare pace in una vita in cui ha voluto tutto e subito, ritrovandosi con il piccolo Gennaro da crescere da sola. La relazione controversa con Enzo, un amico d'infanzia al quale è rimasta legata, l’impegno politico nella fabbrica in cui lavora, il rapporto ormai logoro con la famiglia, la consapevolezza che la talentuosa bambina che è stata resta solo un lontano ricordo. Emerge dunque una personalità che con l’avanzare degli anni si farà sempre più complessa e difficile da gestire.

Attorno alle due ragazze, gli altri personaggi con le loro esperienze di vita più o meno fortunate. Non manca infine la denuncia sociale con la descrizione del rione napoletano in cui Elena è nata e cresciuta e che rappresenta un degrado di valori che, dal capoluogo campano, si estende all’intero nostro Paese.