Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La meglio gioventù

Testata: Elle
Data: 16 dicembre 2013

Favola postmoderna: a spasso con il buffo Al, bambino prodigio, che si nutre di sogni e un pizzico di follia. La sua missione? Salvare il mondo. E trovare una casa per la sua povera e strampalata famiglia. Un inno alla gioia che ha conquistato la giuria.

Magico e delicato come una bolla di sapone. Questo libro va letto con lo stesso incanto, senza filtri e contaminazioni, di un bambino pronto a soffiare e a veder sbuffare un incantesimo di bollicine. A portarci per mano, tra le pagine di una scanzonata favola moderna, è Al Santamaria, bimbo prodigio votato a salvare il mondo, ma prima ancora la sua buffa famiglia, dove i sogni saziano più delle magre minestre. A dare voce al piccolo genio, protagonista in erba del romanzo vincitore We are Family (e/o edizioni) è il giovane Fabio Bartolomei, che si è aggiudicato i favori delle nostre giurate del Gran Premio delle Lettrici di Elle. Qui di seguito alcune delle recensioni, coperte dall'anonimato, che l'hanno votato:

Paola G.: "Un viaggio spassoso nell'Italia dagli anni '70 ad oggi: una moderna commedia dell'arte, dove Al tira le fila di sogni, follie, risate e lacrime, tra un padre emulo di Elvis, autista di autobus e aspirante astronauta, la mamma Agnese bella come una principessa e la sorella Vittoria, serial killer di animali domestici. Un'iniezione di ottimismo per tornare a credere ai miracoli quotidiani".

Eleonora R.: "Allegro quanto commovente. Pagina dopo pagina si ha come la sensazione di tornare bambini e provare quel sentimento di onnipotenza che è la giovinezza: quando ogni cosa sembra ancora possibile. Dal libro: «Il giorno in cui hai cominciato a giocare stando attento a non sudare, a non sporcare i pantaloni, a non graffiare le scarpe, ecco, quel giorno hai iniziato a invecchiare»".