Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Il mondo non mi deve nulla - Massimo Carlotto

Autore: Marco Ricciardi
Testata: Prima Pagina Online
Data: 16 marzo 2014

È fresco di pubblicazione il nuovo romanzo noir di Massimo Carlotto, Il mondo non mi deve nulla. L’autore italiano, apprezzato anche per Arrivederci amore ciao, Respiro corto e La verità dell’Alligatore, torna con una storia che, seppur a sfondo giallo, ha comunque un tono inconsueto.

La trama
Anselmo è un uomo costretto dall’improvvisa disoccupazione a darsi ai furti d’appartamento; Lise è invece una facoltosa tedesca e una ex croupier. Con tocchi ironici e sullo sfondo di una Rimini primaverile, ancora lontana dall’essere invasa dai turisti, l’autore narra la relazione controversa tra i due. Iniziato in maniera piuttosto rocambolesco, il loro è un rapporto di due persone fortemente bisognose d’affetto, deluse dalla vita e dalle circostanze. L’ostinazione di Lise sorprenderà Anselmo, che a sua volta la costringerà, volente o nolente, a fare i conti con il proprio passato e a confrontarsi con fantasmi che credeva di aver dimenticato. Il finale, inaspettato, darà una svolta alle loro vite e, forse, alla loro relazione.


Commento
Altro punto di novità rispetto ai precedenti romanzi è il ritmo della narrazione. Se avete letto Arrivederci amore ciao, avrete sicuramente notato che il ritmo è lento, per permettere al lettore di acquisire tutti i dettagli necessari per capire in pieno le personalità dei protagonisti. Senza tralasciare quest’ultimo aspetto, nella sua nuova produzione Carlotto cambia il suo modo di scrivere e ci regala un racconto dal ritmo sostenuto, vivace, ma allo stesso tempo introspettivo. Senza abbandonare l’humor nero che lo contraddistingue, si addentra in una riflessione sul senso delle nostre vite, sul peso del passato e su ciò che questo rappresenta, sulla libertà di scegliere, sull’amore, ma anche sulle nostre coscienze.