Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

I Buddenbrook sul Danubio

Autore: Leonetta Bentivoglio
Testata: La Repubblica
Data: 10 agosto 2014

Ecco un romanzo di seicento pagine, La melodia di Vienna, ideale per questa strana estate. Perché si offre come un lungo e appassionante abbraccio letterario. E piacerà agli amanti dei climi mitteleuropei a cavallo tra i due secoli: ovvero il valzer, la dissoluzione dell'impero, magnificenza e la disfatta del mondo di ieri. Poi le grandi guerre, l'ascesa del nazismo... Il tutto fornisce sfondi magistrali a personaggi intensi e al loro groviglio di affetti rovinosi.
L'autore, Ernst Lothar (1890-1974), è pochissimo tradotto in Italia: va scoperto. Questa sua saga imponente dipinge le vicissitudini (terribili) della famiglia Alt. Incede con prosa musicale e affondi psicologici che rubano gli aromi dei racconti di Stefan Zweig, molto amico di Lothar. Il quale fu legato anche a vari protagonisti della cultura del suo tempo: Musil, Werfel, Joseph Roth, Broch... Qualcosa di viscontiano pulsa negli interni della dimora viennese al n. 10 di Seilerstatte, che accoglie lungo tre generazioni questi Buddenbrook riflessi nelle acque del Danubio e sempre danzanti sull'orlo dell'abisso.