Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

The Leftovers: dieci cose da sapere sul nuovo Lost

Autore: Cristina D'Antonio
Testata: GQ
Data: 3 luglio 2014

Il vero giallo dell’estate passa in tv. In una serie che promette di essere la più bollente dell’anno. Ma questa volta il sesso non c’entra. E quindi: che cosa fate stasera e i prossimi giovedì?

1) Se negli ultimi giorni eravate sconnessi dal pianeta terra e non sapete ancora che cos’è “The Leftovers”, ecco qua: un bel giorno il 2% della popolazione mondiale scompare. Senza un perché, né un percome. Gli eventi che vengono narrati hanno luogo tre anni dopo a Mapleton, una piccola comunità del New Jersey.

2) The Leftovers non sono quelli che – puf! – sono svaporati in due secondi netti, ma quelli che sono rimasti ad aspettarli e a piangerli. E che cercano di sopravvivere in qualche modo (non sempre onorevole).

3) Il romanzo da cui è tratta la storia, “Svaniti nel nulla” (in Italia è pubblicato da e/o), è stato definito da Stephen King come «il miglior episodio di “Ai confini della realtà” che abbiate mai visto». L’autore, Tom Perrotta, è tra gli sceneggiatori della serie.

4) La serie tv è una creatura di Damon Lindelof, co-creatore di uno stra-cult del genere – “Lost” – showrunner, sceneggiatore di “Prometheus”, “Star Trek” e “World War Z”.

Con queste premesse si può vincere ancora prima che parta il gioco: “The Leftovers” sarà quindi la serie dell’estate 2014? 

[Leggi anche: Riassumere 'Lost' in cinque minuti? Ora si può]

5) «Scoprirete cosa significa vivere in un mondo post-apocalittico in cui, se guardi fuori dalla finestra, non sembra affatto che sia passata l’apocalisse», dice Lindelof. «Ma c’è stata».

6) Damon Lindelof ha chiuso il suo account Twitter nell’ottobre del 2013. I suoi follower si sono chiesti perché. Troppi commenti negativi su “Lost”? No. Si è trattato di timing strategico. Lindelof ha scelto di scomparire il 14 ottobre, esattamente il giorno in cui si volatilizzano i 140 milioni di esseri umani della sua storia.

7) Tanto vale familiarizzare con i personaggi principali:la madre Laurie, che cerca rifugio nella setta dei Guilty Remnants, facendo voto di silenzio; sua figlia Jill, l’adolescente che cerca consolazione nei giochi di sesso; suo fratello Tom, che cerca risposte in un guru che predica l’amore; il padre Kevin, che cerca di tenere (inutilmente) tutto assieme, la famiglia e la comunità (guida il comando di polizia). 

8) Se volete portarvi avanti, iniziate a googlare “Rapimento della chiesa”. È quell’evento che vedrà scomparire alcuni (gli eletti che Dio chiamerà a sé) a sfavore degli altri (che resteranno sulla terra a patire le grandi tribolazioni). Per Tom Perrotta si è trattato di adattare la promessa biblica a una metafora sulla perdita, un perdita che avviene senza nemmeno un avvertimento preventivo. In più, si è divertito a chiedersi: e se il rapimento, in realtà, fosse random?

9) «Da bambino e da ragazzo sono stato tormentato da due incubi ricorrenti», ha raccontato Damon Lindelof. «In uno venivo abbandonato dai miei genitori. Nell’altro i miei genitori venivano rimpiazzati da una coppia che fingeva di essere loro». Perciò quando ha letto la recensione di “Svaniti nel nulla” di Stephen King ha fatto un balzo sulla sedia. E gli è tornata la voglia di fare televisione. 

10) Chi ha già letto il libro si chiede se la fiction andrà a finire nello stesso modo. Damon Lindelof ha già una mezza risposta: «Ni. La verità è che la serie va oltre la fine del libro». Quindi speculate pure e partite con le scommesse. Di certo c’è solo che il finale resterà aperto a una serie #2.

[Leggi anche: Le prossime serie tv da non perdere]

The Leftovers – Svaniti nel nulla” va in onda in prima tv da stasera, 3 luglio, alle 22.40 su Sky Atlantic HD in versione originale sottotitolata.

Justin Theroux (“Mulholland Drive”, “Six Feet Under”) è il capo della polizia Kevin Garvey. La moglie Laurie è interpretata da Amy Brenneman. Margaret Qualley è Jill Garvey, la figlia minore di Kevin e Laurie. Chris Zylka è Tom Garvey, il fratello di Jill. Christopher Eccleston è Matt Jamison, un ex reverendo ora editore e autore del suo giornale.Ann Dowd è Patti Levin, la leader della comunità di Mapleton dei “Colpevoli Sopravvissuti”. Nel cast anche Liv Tyler (“Io ballo da sola”, la trilogia de “Il signore degli anelli”), nel ruolo di Meg Abbott.