Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La storia del rock e dei baby boomers

Autore: Diego Gabutti
Testata: ItaliaOggi
Data: 29 ottobre 2014

François Villon, criminale e gran poeta, sparisce dai radar della storia nel 1463, quando viene graziato dal parlamento e bandito da Parigi dopo una condanna all’impiccagione. Non si sa che fine faccia. Sparisce e basta con agente del Mossad, oggi libraio antiquario a Tel Aviv, Raphaël Jerusalmy fa di Villon il protagonista d’un noir bibliofilo. Scampato per un soffio all’impiccagione, il poeta di Le testament partecipa a una cospirazione antipapista per contrastare l’oscurantismo. Al pari di Jerusalmy, autore del romanzo, Villon è sotto copertura come un agente del Mossad e si occupa di libri antichi come un librario antiquario a Tel Aviv.