Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Il frutteto

Autore: Michele Genisio
Testata: Città nuova
Data: 7 novembre 2014

Terra Santa: sangue e santità si mescolano risucchiando verso l’assoluto e provocando a scegliere tra pace e guerra. Una terra generatrice di popoli diversi, che probabilmente un giorno scopriranno di essere più simili e fratelli di quanto abbiano mai immaginato. Nelle sue atmosfere pervase di mistica sensualità, di mediterranea passione, tutto appare immobile, ma anche pronto ad essere rivitalizzato dal tocco del miracolo. Diceva Ben Gurion: «Nel nostro Paese chi non crede nei miracoli, non è realista».
Su questo sfondo si srotola la storia narrata dallo scrittore israeliano: le vite dei protagonisti si intrecciano e diventano realtà magi-
ca, a volte terribile. Siamo negli anni antecedenti al ’48, alla fondazione dello Stato d’Israele. Un periodo importante per comprendere la situazione attuale nella Terra Santa, perché parte delle violenze, dei rancori e delle sofferenze di oggi gettano le radici proprio in quel periodo. Tammuz è un grande scrittore che non si fa prendere dagli stucchevoli stilismi di moda. È anche autore de Il Minotauro, che Greene salutò come miglior romanzo dell’anno.