Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Nel posto sbagliato

Testata: Salvagente
Data: 10 novembre 2014

Roma post-tsunami. Maggio 2013. Il canuto 60enne psichiatra professor Basile, dopo una lunga depressione per la cruenta morte della compagna, ha ritrovato senso di vita in una nuova tecnica militare e poliziesca di ipermnesia ipnotica, che fra l’altro permette di visualizzare (con ologrammi su uno schermo) i contenuti della mente. Ormai da anni ha formato e guida una specifica squadra segreta, la “Red”, che ha già risolto molti casi “esplorando” circa 1500 “Point Of View”, ignari individui che si trovano nei pressi del crimine da indagare. I POV vengono rintracciati triangolando i cellulari di una zona e addormentati senza spiegazioni; spesso subiscono conseguenze traumatiche, talora affiorano ricordi rimossi o ne vengono rimossi altri. Questa volta la squadra si occupa di un attentato alla stazione e poi anche dell’omicidio di una collega. C’è una sorda lotta di potere fra governo e opposizione proprio sulla Red. Sia lode al coraggio onirico del 41enne sceneggiatore Luca Pondelmengo (“Nel posto sbagliato”, edizioni e/o 2014, pag. 191 euro 16,50), in terza varia. Sceglie un intreccio noir per una pièce meticolosa su personaggi in cerca d’autore.