Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Mal di schiena e lombalgie

Autore: Marilù Oliva
Testata: Stato Quotidiano
Data: 13 novembre 2014

Il libro: La sua vita scorre tranquilla e serena: quarant’anni, villetta in un moderno quartiere residenziale di Parigi, impiego in un prestigioso studio di architettura, moglie affettuosa e figli ormai maggiorenni. A turbare questa vita al limite della perfezione arriva un brutto mal di schiena che attanaglia il protagonista, io narrante senza nome, durante un tranquillo pranzo domenicale fra amici. Comincia allora la peregrinazione dell’eroe quotidiano, personaggio caro a Foenkinos, per cercare di porre rimedio a un male che lo disturba e gli fa temere il peggio. Medici e curatori di vario genere si alternano per giungere a un’unica diagnosi: non ha niente, nessuna patologia accertata, il male dev’essere di origine psicologica. Da quel momento la sua vita si sfalda. Uno dopo l’altro, l’esistenza perfetta perde i pezzi: viene licenziato, i figli partono, la moglie chiede il divorzio. Di colpo, i consueti punti di riferimento non ci sono più. Sembra la fine, invece è la svolta. Il nostro eroe si rende conto che i suoi dolori non sono causati da qualcosa di fisico, ma dalle tensioni accumulate in anni di contrasti irrisolti, cose non dette, rancori tenuti dentro. La peregrinazione del malato cambia direzione e diventa un ripercorrere i sospesi della vita per risolverli uno dopo l’altro. La terapia si rivela funzionante, il mal di schiena gradualmente scompare e la vita del protagonista, grazie a una serie di sorprendenti imprevisti, si trasforma. Naturalmente in meglio.Uscito: estate 2014Pagine: 300ISTRUZIONI PER L’USOCategoria farmacologica:Infiltrazioni sotto forma di romanzo.Composizione ed eccipienti:Diversi stati di intensità del dolore. La disperata ricerca di una guarigione. I tentativi. Le sorprese. Un elenco di “ferite banali”. E alla fine… alla fine scoprirete se e come sia davvero possibile guarire.Indicazioni terapeutiche:Cura la dorsopatia.Consigliato a tutti, benefico per:- Chi soffre di lombosciatalgie inspiegabili- Chi, come il nostro protagonista, non ama essere argomento di conversazione- Chi le tenta tutte, le vie della guarigione- Chi è convinto di conoscere le cause- Chi non è solito mettere le cose in discussioneControindicazioni:Da non leggere sollevando pesi eccessiviPosologia, da leggersi preferibilmente:Anche drammatizzando, perché: «Fa bene andare alla deriva nella versione catastrofica della propria vita, abbandonarsi ai peggiori scenari»Effetti indesiderati:Vi verrà la tentazione di ricorrere ai cachetAvvertenze:Attenzione ai piegamenti e alle posizioni dannoseLa recensione è tratta da Il Bugiardino, sezione de il LIBROGUERRIERO, blog della scrittrice Marilù Oliva