Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

APPUNTAMENTO A ORASENZOMBRA

Autore: Roberto Ferro
Testata: My personal mind
Data: 1 dicembre 2014

Contributo a cura di Roberto Ferro

Giovedì 20 novembre, presso l'Admiral Hotel, Largo Domodossola 16, Milano, "L'Appuntamento non era certo quello di Ornella Vanoni.

Sul Non Palco di Orasenzombra si sono dati appuntamento Daniela Basilico coordinatrice conduttrice e anima (sempre sorridente) della rassegna di intrattenimento letterario e un giovane affermato autore, Piergiorgio Pulixi, con il suo ultimo romanzo ("L'Appuntamento").

L'ambientazione é presto detta: un uomo al ristorante scruta una donna, seduta sola, sofisticata e bellissima, in attesa di un avventore. Si tratta di un atteggiamento fastidioso, seccante, ben lungi dai consueti approcci da gigolò. Quest'uomo, tuttavia, ne incontra un altro, scambia con lui qualche parola e, alla fine, le si avvicina.

La ragazza, malgrado le apparenze, é lì per uno scopo ben preciso. Scopriremo, con il proseguo del dialogo, che all'origine delle drammatiche situazioni si pone un ingente debito (anzi una catena di S. Antonio di debiti). Quel dialogo rappresenta il pegno per ammanchi contratti "con chi non é possibile opporre resistenza o dinieghi".

"Il romanzo di Pulixi"- ha introdotto la serata Daniela Basilico -"é composto quasi completamente da un dialogo e un solo luogo (un lussuoso ristorante). Eppure, malgrado l'apparente assenza di azione materiale, "L'Appuntamento" è colmo di una violenza devastante, quella violenza psicologica che distrugge e annienta molto più di quella fisica".

Il protagonista, evidentemente ricco e smanioso di trarne beneficio"- ha proseguito Piergiorgio Pulixi -"é un uomo spregevole. Inizia a scrutare la donna affascinante senza neppure degnarla di un minimo di rispetto per la sua femminilità e bellezza, ne eviscera l'anima e la sensibilità, ne violenta l'intimità ma commette il grave errore di insultare la sua intelligenza. Pone domande insinuanti via via sempre più stringenti, imbarazzanti, sul lavoro, la famiglia, i debiti, l'attività commerciale in rovina.

Il dialogo rivela il fine ultimo di quell'uomo sconosciuto (non conosceremo mai i nomi dei protagonisti). Egli é ossessionato, più che dal possedere carnalmente, dall'idea di abusarne psicologicamente. Come una preda (apparentemente) in gabbia la donna é sotto ricatto, incapace di ritirarsi e rifiutare il dominio brutale.

Sembrerebbe una situazione senza scampo per la protagonista eppure, ma non riveleremo il finale, fortunatamente il suo coraggio e il suo essere donna saranno le armi con cui combattere il male.

Il romanzo, insolito di per sé, non potrebbe sopravvivere a una presentazione puramente accademica. L'intervento di un interprete d'eccezione, quale Lorenzo Castelluccio, attore e artista poliedrico, ha consentito al pubblico del book on stage di Orasenzombra di farne proprio l'esprit del romanzo.

Dado Tedeschi, in forma smagliante alla conclusione di una impegnativa tournée ha annunciato una importante new: l'ora de "L'Appuntamento" che tutti da mesi attendevano ansiosi: "Mi sono fidanzato!" E con inaspettata praticità tutta domestica ha deciso dopo lunghi anni di impegnarsi nella lettura. Con in più un suggerimento: " Sapete come faccio a scoprire se Natale si avvicina? Tengo d'occhio l'uscita dell'ultimo libro di Bruno Vespa".

Stefano Ferri, elegantissimo nel suo tubino colorato, ha preso le difese dell'altra faccia della medaglia, quella che solitamente appare come negativa. "L'Appuntamento" é un romanzo fondato sin dall'inizio sull'inganno. Senza fare del moralismo dobbiamo riconoscere allora che l'apparenza (più che l'inganno) é elemento costitutivo dell'essere umano, che si ferma davanti a quella senza mai preoccuparsi della sostanza". "Guardate il mio abbigliamento! Molti pensano che io sia gay per come mi vesto: eppure non solo non lo sono ma ho una figlia e da molti anni sono felicemente sposato".

E' tutto, nello stile di Orasenzombra, un gioco di specchi!

 

http://www.mypersonalmind.com/index.php/societa/138-appuntamento-a-orasenzombra